Napoli, non dà i soldi ai parcheggiatori abusivi: si trova i finestrini rotti

Napoli. Non paga i parcheggiatori abusivi, si ritrova i finestrini dell’auto rotti. E’ la denuncia al consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

Napoli, non paga i parcheggiatori abusivi

Due finestrini rotti, a quanto pare è questo il prezzo da pagare per essersi rifiutati di dare soldi a un parcheggiatore abusivo. Questo quanto accaduto a Mario (nome di fantasia) che aveva semplicemente parcheggiato la sua auto in strada, regolarmente, nella zona del Policlinico. Una sosta lunga, di qualche giorno, che probabilmente non è andata giù ai parcheggiatori abusivi che “gestiscono” la zona. Mario ha infatti ritrovato la sua auto con ben due finestrini frantumati e lo stereo danneggiato, molto probabilmente qualcuno ha provato a rubarlo senza riuscirci. Mario ha dovuto anche ripulire l’auto prima di mettersi alla guida, stando attento a non tagliarsi con le schegge di vetro. Ma oltre il danno anche la beffa, perché mentre andava via qualcuno gli ha urlato “finalmente te ne vai, te l’hanno fatto lo sfregio”, commenta il consigliere.

Una vicenda davvero spiacevole che purtroppo non ci è nuova. I parcheggiatori abusivi si sentono ormai padroni delle strade e chi non paga la loro ‘tassa’ deve essere punito. Questa è la mentalità criminale e violenta che noi di Europa Verde combattiamo da anni. Non possono esserci attenuanti o giustificazioni per chi si comporta in questo modo, queste persone sono delinquenti senza scrupoli pronti a fare danni al prossimo. Una piaga che va assolutamente estirpata dalla nostra città. Le persone per bene si sono stancate di questa situazione e sempre più spesso si rifiutano di pagare i parcheggiatori, ma i cittadini da soli non possono vincere questa battaglia. E’ ora che le istituzioni diano una risposta forte ed efficace”. Queste le parole del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

Potrebbe anche interessarti