Napoli, poliziotto soccorre una ragazza che sta per partorire: lei chiama il figlio Marco, come l’agente

Napoli. Poliziotto aiuta ragazza incinta e lei chiama il figlio come lui, Marco. E’ la storia a lieto fine raccontata dalla pagina Facebook della Questura di Napoli.

Poliziotto aiuta ragazza incinta a Napoli

E’ nato Marco, che porta il nome dell’agente di polizia che ha aiutato sua madre, in preda a forti dolori, a raggiungere quanto prima l’ospedale più vicino.
Erano quasi le due di notte quando i poliziotti Marco e Luca del Commissariato San Ferdinando si trovavano in via Pallonetto a Santa Lucia ed hanno udito le urla di una donna provenienti da un appartamento poco distante. Si sono precipitati all’interno del palazzo dove, su un pianerottolo, c’era una ragazza in procinto di partorire. L’hanno confortata e, in attesa di personale del 118 , l’hanno accompagnata in strada scortandola fino in ospedale.
Oggi sono ritornati a salutarla perché #lamiciziaèunacosaseria“.

Chiama il figlio Marco, come il poliziotto

La ragazza era sul pianerottolo del palazzo nel centro storico di Napoli già in travaglio quando il poliziotto l’ha trovata in preda ai dolori. Così l’ha aiutata col collega a raggiungere l’ospedale e a partorire. La ragazza per ringraziare il suo “angelo” poliziotto ha chiamato il neonato Marco, come l’agente che l’ha salvata.

Non è la prima volta che dei poliziotti aiutano persone in difficoltà. Pochi mesi fa un anziano a Napoli è stato infatti salvato grazie alle manovre salvavita effettuate da alcuni agenti che erano stati chiamati dal nipote, spaventato perché vedeva il nonno privo di sensi.


Potrebbe anche interessarti