Istituita la Giornata del Caffè Napoletano: la festa di una tradizione unica al mondo

caffè espresso
Istituita la Giornata del Caffè Napoletano

Il Comune di Napoli ha istituito la Giornata del Caffè Napoletano. A fare la richiesta sono stati i consiglieri Flavia Sorrentino, Gennaro Demetrio Paipais e Fiorella Saggese su impulso del Gran Caffè Gambrinus: è nata così quella che ufficialmente si chiama Giornata cittadina della cultura del Caffè Napoletano e cadrà il 10 dicembre, che è già la Giornata Internazionale del Caffè Sospeso.

Istituita la Giornata del Caffè Napoletano

“Sono molto orgogliosa del risultato raggiunto in Consiglio Comunale – ha commentato la consigliera Flavia Sorrentino – Il parlamento cittadino ha approvato, all’unanimità, l’ordine del giorno per istituire la ‘Giornata cittadina della cultura del caffè napoletano’ che si celebrerà il 10 dicembre di ogni anno, in concomitanza con le giornate internazionali del caffè sospeso e dei diritti umani. Una ricorrenza fortemente sostenuta delle eccellenze del comparto caffeicolo che da sempre sostengo istituzionalmente e che considero uno dei settori strategici su cui puntare per il rafforzamento economico e commerciale della nostra città situata al centro del Mediterraneo”.

“La cultura, il rito, la socialità che ruotano attorno al caffè napoletano hanno peculiarità e caratteristiche che lo rendono un vero e proprio unicum. Le sue antiche tradizioni, i tanti aneddoti, le ricette hanno contribuito a creare a Napoli un’ idea del caffè del tutto diversa dagli altri luoghi d’Italia e del mondo”.

“Il nostro caffè è stato cantato da grandi artisti come Domenico Modugno, Pino Daniele, Fabrizio De André. Nel cinema lo hanno raccontato attori come Totò, Peppino, Sophia Loren, Massimo Troisi e Luciano De Crescenzo. Nel teatro Eduardo De Filippo e nell’arte contemporanea Dalisi con il Totocchio”.

“Una giornata significativa che vuole omaggiare la nostra inimitabile storia, con l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura del caffè napoletano, le sue usanze e le sue storie oltre a tutelare l’identità culturale della città di Napoli. Grazie ai colleghi consiglieri per aver condiviso con me questa iniziativa. Un ringraziamento speciale a Massimiliano Rosati e a Michele Sergio del Gran Caffè Gambrinus, straordinari promotori di una ricorrenza importante per tutti i cittadini napoletani”.


Potrebbe anche interessarti