“C’è una bomba nella stazione della Circumvesuviana”, la telefonata anonima è di un dipendente EAV

Telefonata allarme bomba

Telefonata allarme bomba. La telefonata anonima del 6 dicembre che annunciava una bomba nella stazione della Circumvesuviana di Porta Nolana a Napoli era di un dipendente di EAV.

Telefonata allarme bomba: era di un dipendente EAV

Un dipendente della circumvesuviana avrebbe confessato: è stato lui il responsabile del blocco della circolazione per alcune ore la mattina del sei dicembre telefonando in modo anonimo e annunciando una bomba su un treno a Porta Nolana. Avrebbe chiesto formalmente scusa nero su bianco.

Possibile che sia stato un nostro dipendente a telefonare per annunciare la bomba? Purtroppo sì, una bomba inventata dalla sua mente bacata! Cosa fare di fronte a questo gesto folle? Chi lo ha commesso tuttavia non è folle e dovrà rispondere delle sue azioni! Sulla vesuviana abbiamo già tanti problemi che i lavoratori cercano faticosamente di fronteggiare ogni giorno. Uno scherzo del genere (ha senso chiamarlo così?) è da irresponsabili”, è il commento del Presidente EAV Umberto De Gregorio.

Era il 6 dicembre quando i treni rimasero bloccati per 3 ore, con gli artificieri e le unità cinofile che controllavano la stazione. Dietro la telefonata anonima ci sarebbe un dipendente dell’Eav, la società regionale che gestisce la linea Circumvesuviana.


Potrebbe anche interessarti