Follia nel Napoletano: picchia per strada la compagna incinta con calci e pugni

Foto fb carabinieri

Follia a Pozzuoli, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 27 anni che stava picchiando la compagna incinta, per strada. La gravidanza della compagna non ha fermato la mano violenta del soggetto, operaio di Pozzuoli già noto alle forze dell’ordine ora in carcere. I carabinieri della stazione puteolana l’hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia dopo un intervento richiesto al 112 da alcuni passanti che hanno assistito all’aggressione in strada.

L’ha presa a pugni, a morsi e minacciandola l’ha colpita a calci. Forse la gelosia dietro una violenza che non ha risparmiato nemmeno un pancione di 8 settimane. I militari hanno bloccato il 27enne e in manette lo hanno tradotto al carcere di Poggioreale. Fortuna ha voluto che il feto non subisse problemi ma per la donna ci vorranno 7 giorni per riprendersi dalle lesioni. Quando i carabinieri l’hanno ascoltata, ha raccontato di episodi simili mai denunciati.

Potrebbe anche interessarti