PuteColi, l’associazione che si prende cura di Pozzuoli: “E’ bellissimo aiutare la nostra terra”

Sono fondamentali per il territorio campano le opere di pulizia e riqualifica del territorio, messe in atto da varie associazioni. Una di queste è l’associazione “PuteColi“, nata da solo un anno grazie all’ingegno di tre giovani ragazzi. Attivismo, sensibilizzazione e valorizzazione: sono questi i tre valori rappresentati dalla giovanissima associazione puteolana che si occupa principalmente di riqualifica del territorio di Pozzuoli. A raccontarci di più sulla storia e sulle attività è il presidente dell’associazione, Piero di Bonito, raggiunto telefonicamente dalla redazione di VesuvioLive.

La parte di attivismo si svolge con degli eventi che abbinano la riqualificazione alla valorizzazione del luogo. Quindi noi cerchiamo di dare un qualcosa in più affinché non si tratti solo di semplice ‘pulizia’. Poi c’è la parte di sensibilizzazione anche perché stiamo cercando di raggiungere un pubblico più esteso. Si tratta sempre e solo di volontariato. Ognuno di noi ha i propri studi ed i propri lavori quindi facciamo tutto esclusivamente per il bene del territorio” – ci ha spiegato il presidente.

Come l’associazione PuteColi prova a sensibilizzare la popolazione

Noi ci affidiamo al detto “acta non verba”, quindi cerchiamo di sensibilizzare attraverso le azioni. L’anno scorso, abbiamo fatto il primo evento di pulizia alla Darsena di Pozzuoli. Dagli scogli estraemmo delle boe, le abbiamo tagliate per poi creare dei bidoni. Così ci siamo presi l’impegno di sostituire le buste una o due volte a settimana per invitare le persone a non gettare di nuovo le cose negli scogli ma nei bidoni. Stiamo avendo un ottimo riscontro. Poi la maggior parte della sensibilizzazione avviene tramite i social, infatti abbiamo tutta una parte del team che si occupa di marketing e di pubblicizzazione” – ha continuato.

L’associazione PuteColi opera principalmente nell’area flegrea, abbracciando tutta l’area che va da Bagnoli a Monte di Procida. L’obiettivo è quello di estendersi anche oltre ma solo su invito delle associazioni locali che conoscono le reali esigenze del loro territorio.

D’altronde, nonostante rappresenti una realtà nascente, l’associazione ha già guadagnato un bel seguito: “Se riusciamo a muoverci con largo anticipo riusciamo ad avere una grande partecipazione. Nel momento in cui organizziamo eventi programmati, anche col patrocinio del Comune, abbiamo un ottimo seguito.”

Io sono nato e cresciuto a Pozzuoli, il mio lavoro mi permette di restare qui per un altro po’ di tempo. Ed è bellissimo aiutare la propria terra, infatti tutto è nato proprio dall’amore per il territorio. Vedere la gente che viene ‘educata’ a come fare le cose per il territorio ci riempie proprio d’orgoglio”ha dichiarato spiegando cosa lo ha spinto ad attivarsi per il suo territorio.

“La nostra ultima iniziativa è stata quella delle zone romantiche, in collaborazione con la taverna ‘Abbascio u mare’ alla Darsena di Pozzuoli. Abbiamo fatto dei cartelli con delle frasi tipiche delle canzoni d’amore e le abbiamo messe nei punti più romantici di Pozzuoli. Vedere tutti che si fermano lì a fare foto in qualsiasi modo, dato che l’amore non conosce genere, ma anche chi ci ha rovinato i cartelli, ci fa capire che noi stiamo lavorando bene e dobbiamo andare avanti così. Se ce ne tolgono uno, ne mettiamo altri 100” – ha concluso.

Potrebbe anche interessarti