All posts by "Valeria De Gregorio"

Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, non ho scudi per proteggermi, né armi per difendermi, né caschi per nascondermi o santi a cui rivolgermi, ho solo questa lingua in bocca e forse un mezzo sogno in tasca e molti -molti- errori brutti. Io però li pago tutti. Le parole, si lo so, so' sempre quelle, ma è uscito il sole, a me (me') sembrano più belle: scuola e lavoro, che temi originali, se non per quella vecchia idea d'esser tutti uguali. E senza scudi per proteggermi, né armi per difendermi, né caschi per nascondermi o santi a cui rivolgermi, ho solo questa lingua in bocca e se mi tagli pure questa io non mi fermo -scusa-, canto pure a bocca chiusa.
Rose del deserto

Pochi giorni fa vi abbiamo svelato i magnifici segreti e le curiose proprietà di un alimento particolarmente amato sia da grandi che piccini: il cioccolato. Quest’oggi, dunque, vi offriamo una facile e veloce ricetta da preparare quando si hanno ospiti inaspettati, improvvisi, specie se piccini, ...
uovo di cioccolato

Per l’ultimo appuntamento culinario relativo alle golosità pasquali ci sembra giusto e doveroso presentarvi il rinomato uovo di cioccolato. L’uovo pasquale, contrariamente a quanto si possa immaginare, affonda le sue radici in una tradizione assai remota. Esso, infatti, era presente già molti secoli prima della ...
Piazza San Domenico

Per la rubrica I Luoghi di Napoli: Piazza San Domenico Maggiore ed i suoi misteri. Proseguendo lungo la via Spaccanapoli si spalanca immane una delle piazze più famose del centro storico: Piazza San Domenico Maggiore. E forse né Alfonso I d’Aragona, che ne ordinò l’apertura ...
Napoli

Qui di seguito verranno riportate tutte le tappe del centro storico napoletano che, insieme con voi, vogliamo ripercorrere. Arte, storia, curiosità, aneddoti particolari, leggende, consigli utili e suggerimenti culinari è quello che vi offriamo! Buona Lettura e buona passeggiata! La sirena Partenope fondatrice della città ...

La preparazione del casatiello è un po’ lunga e lenta, quanto basta per dedicarsi, quella buona volta all’anno, ad una bella tradizione culinaria napoletana! Ma se il tempo da dedicargli è tanto, almeno la produzione di questo rustico è piuttosto facile. Ecco per voi indicazioni ...
Casatiello

Pasqua è sempre più vicina e non possiamo certo farci cogliere impreparati! Dopo la ricetta delle gustose cozze del periodo prettamente quaresimale, ripercorriamo la storia del rinomato casatiello. La ricetta del casatiello è leggermente differente da quella del suo gemello eterozigote, l’altrettanto noto Tortano, in quanto quest’ultimo viene consumato ...

Il tortano, che a contrario del casatiello, viene consumato tutto l’anno, e non solo in periodo pasquale, viene preparato similmente al suo gemello, con l’aggiunta di qualche più saporito ingrediente. Ecco per voi anche questa speciale ricetta! Ingredienti: 400 gr. di farina, 30 gr. di ...
Convitto Vittorio Emanuele

Per la rubrica I Luoghi di Napoli: dal foro carolino a luogo di incontro di varie culture. Non è un semplice piazzale, quello di Piazza Dante, ma molto di più: punto di ritrovo, luogo d’ incontro per eccellenza. Quanti sono gli appuntamenti che, quotidianamente, vedono coprotagonista, ...
Le zeppole di San Giuseppe

Oggi è festa, la festa del papà. E cosa c’è di meglio che festeggiare preparando, mamme e figli insieme, come omaggio al proprio babbo, magari di ritorno dal lavoro, una sorpresa culinaria tipica come quello della Zéppola? Ma non la zéppola rustica, quella più comunemente ...
Via Roma anni '60

Per la rubrica I Luoghi di Napoli: Via Toledo, la grande e monumentale arteria partenopea. La lunga via che comincia da piazza Trieste e Trento (già piazza Ferdinando) e che giunge, non senza interruzioni (Piazza della Carità e il bivio di piazza Sette Settembre),per circa ...
crocché

Uno tra i capricci alimentari più prelibati della nostra terra è senza alcuna remora il crocché. I suoi ingredienti sono, nessuno escluso, necessari per ottenere il gustoso risultato finale. Ma v’è un ingrediente speciale, anche se invisibile: l’olio, che nella frittura ha la capacità di sorprendere ...
quaresima

Il popolo napoletano, ligio alla religione cattolica, ottempera scrupolosamente ai doveri indicati nel calendario liturgico. Non soltanto, dunque, affezionato a festività che celebrano l’abbondanza, come il carnevale, ma anche profondamente devoto a festività apparentemente più moderate, come la Quaresima. Queste sono due ricorrenze molto vicine ...
ricetta delle castagnole

Ecco a voi la ricetta delle castagnole, dolce tipico del periodo di Carnevale: Ingredienti 2 uova 100 gr. di zucchero 1 bicchierino di rum 100 gr. di burro 300 gr. di farina 3 cucchiaini di lievito in polvere Procedimento  Mescolare in un recipiente le due ...
castagnole

È opinione di tutti che “sta per arrivare il Carnevale”. Nella realtà questa festa è iniziata il 17 gennaio, giorno in cui si festeggia Sant’Antonio Abate, festività durante la quale si preparano, per il rogo, gli alberi di natale. Questo rituale ha un valore fortemente purificatorio, ...
Statue Palazzo Reale

Per la rubrica I Luoghi di Napoli: Piazza del Plebiscito, la cartolina di Napoli. Nell’immaginario collettivo, la città partenopea è rappresentata dal suo paesaggio, in particolare quello del golfo abbracciato dal Vesuvio. Fin qui tutto sembrerebbe ordinario: ogni città ha la sua “immagine-cartolina”. La straordinarietà ...
lasagna

  Le lasagne rappresentano il tradizionale primo piatto delle tavole campane durante la festività del Carnevale. Eccone gli ingredienti e la loro lavorazione. Per la sfoglia: Ingredienti: 450 gr. di farina, 4 uova, un pizzico di sale. Preparazione: Disponete la farina a fontana su di ...
lasagne al forno

La lasagna, il cui termine è, secondo alcuni, derivante già dalla lingua arabo-persiana, mentre secondo altri, dal greco làganon (tripode da cucina) o dal latino làsanum (recipiente), è una pietanza dalle origini molto remote. Le prime fonti pervenuteci, infatti, sono quelle del De Re Coquinaria ...
chiacchere

Ecco per voi, la ricetta delle chiacchiere, tradizionale dolce del periodo carnevalesco. Ingredienti: 400 gr. di farina, 80 gr. di zucchero, un uovo intero e due tuorli, 50 gr. di burro, 3 cucchiai di acquavite, un pizzicolo di sale, zucchero a velo (o miele o cioccolato ...
chiacchiere di carnevale

 Quella delle chiacchiere, è un’altra tradizione culinaria tipicamente carnevalesca. Ma, forse, non tutti conoscono tale delizia sotto questo nome; ne esistono, infatti, varianti locali e regionali: a Genova si parla di bugie che -per una strana coincidenza- nel significato letterale non si allontanano poi tanto ...
Manifesto

Si è inaugurata, venerdì 7 febbraio, al Museo MADRE di Napoli, la prima vera personale dell’artista irlandese Pàdraig Timoney. Nato nel 1968, e laureatosi al college Goldsmiths nel 1991, Timoney si è dedicato all’arte in tutte le sue forme, partendo dalle più classiche come la ...

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più