Visite serali alla Solfatara di Pozzuoli

visite-guidate-notturne-solfatara-e1374416849638

Se siete alla ricerca di una serata diversa..noi di VesuvioLive.it  abbiamo quello che fa per voi! Come segnala un articolo di Napolidavivere.it, sono riprese da qualche tempo e dureranno per tutta l’estate le visite serali al vulcano Solfatara di Pozzuoli, uno splendido vulcano attivo da secoli. Già i Romani dell’epoca imperiale conoscevano la Solfatara e Strabone (66 a.C. -24 d.C.) nella sua “Strabonis geographica” ne dà la più antica descrizione chiamandola “Forum Vulcani”, dimora del Dio Vulcano, o ingresso per gli Inferi.

Ma bisogna aspettare il 1900 per potere finalmente visitarla, pur essendo sin da tempi remoti meta di escursioni per i famosi fenomeni vulcanici e per la cura delle acque sulfuree e le stufe calde. Nel ‘700 e ‘800 la Solfatara era tra le mete preferite del “Grand Tour”, il viaggio di istruzione per i giovani delle famiglie nobili europee.

La visita è emozionante e di notte è ancora più affascinante. La durata media della visita è di 45 minuti e nel corso della visita al vulcano si possono osservare due fenomeni che generano molto stupore e sgomento nel visitatore. Il primo è quello della condensazione del vapore che si determina avvicinando ad una fumarola una piccola fiamma: i vapori appaiono progressivamente più intensi poiché sia le minute particelle solide prodotte dalla combustione sia gli ioni dei gas atmosferici prossimi alla fiamma agiscono da nuclei di condensazione del vapore stesso. Altro fenomeno che spaventa è quello del rimbombo del suolo. E’ molto impressionante ed è provocato da un masso, che, lasciato ricadere al suolo da una piccola altezza in alcuni punti del cratere, determina un enorme e cupo rimbombo che fa sembrare al visitatore che vi siano delle grandi cavità sotterranee. In realtà ci sono micro cavità prodotte dai gas delle fumarole in un terreno molto poroso. La visita prosegue poi con la Fangaia, la Bocca Grande (la fumarola principale), il Pozzo dell’acqua minerale e le vecchie Stufe (saune naturali).

D’estate , la sera è possibile effettuare una visita di 2,30 ore e durante la quale vi faranno assaggiare anche del pesce cotto a 160 gradi sulle fumarole e gustare un buon bicchiere di falangina. Questa visita costa 12 euro , 6 per i bambini + 2 euro l’auto. In altri giorni e orari le visite costano di meno. Le visite con degustazione si terranno il 25 e 27 luglio 2013 ore 20 e ad agosto nei giorni 1,3,8,10,15,17,22,24,29 e 31 sempre alle 20 salvo gli ultimi 4 giorni alle 19,30. La prenotazione è obbligatoria e vi consigliamo sempre di chiedere informazioni e conferme di date e prezzi al num.0815262341.

Potrebbe anche interessarti