Il Rione Terra, un viaggio lungo 2500 anni. Come visitarlo

Nell’antico porto di Pozzuoli si nasconde un sito archelogico sotterraneo di straordinaria bellezza definito da Alberto Angela, in una puntata di Superquark, come “un quartiere dove i capitoli della lunga storia di Pozzuoli si sono sovrapposti come pagine di un libro”. Stiamo parlando del Rione Terra, luogo depositario d’una storia millenaria che ha inizio ai tempi dell’epoca romana.

Abitato fin dal II secolo a.C., il Rione Terra fu il primo nucleo abitativo di Pozzuoli, nonché principale porto di Roma prima della costruzione di quello di Ostia. La sua posizione risultò essere strategica poiché la zona, estendendosi su un’altura circondata per tre lati su quattro dal Golfo di Napoli, poteva esser facilmente tenuta d’occhio dai suoi abitanti, nonché difesa da un’eventuale attacco dei nemici che potevano arrivare sia dalla terra sia dal mare.

Come la storia insegna, tutti i periodi storici sono segnati da eventi inattesi, sia in positivo che in negativo. Si dà il caso che anche il Rione Terra fu sopraggiunto da un avvenimento inaspettato e sfortunatamente infelice: a partire dal 1970 una serie fenomeni bradisismici, unitamente alle pessime condizioni igieniche che albergavano in quel luogo, costrinsero gli abitanti ad abbandonare il territorio a favore d’uno più sicuro.

Da quel momento in poi, il Rione Terra smise d’essere un nucleo abitativo e si trasformò, a seguito di numerosi lavori di ripristino e di riqualificazione avvenuti post anni Ottanta, in un sito archeologico sotterraneo ampio quattromila metri quadrati, inaugurato nel 2014.

Entrando nel dettaglio della visita, quello del Rione Terra non è un semplice percorso archeologico ma un vero e proprio viaggio nella remota colonia romana di Puteoli, durante il quale il visitatore potrà ammirare le antiche botteghe, i depositi del grano, i luoghi in cui veniva lavorato e cotto il pane oltre che una moderna mostra multimediale intitolata “Tra terra e mare alle origini del gusto”.

Insomma un’esperienza evocativa, tra presente e passato, per immergersi in un’epoca lontana.

Quando: sabato, domenica e festivi dalle 9 alle 17 previa prenotazione telefonica dal lunedì alla domenica negli stessi orari ai numeri 081 19936286 – 081 19936287 o recandosi all’Infopoint Rione Terra il sabato, la domenica e i festivi dalle 9 alle 17.
Costo: biglietto intero 5 euro; 2,50 euro per gruppi di almeno 15 persone, per i giovani tra i 18 e i 25 anni e per i docenti delle scuole statali; gratis per gli under 18, per i residenti di Pozzuoli under 25 e over 65.
Per maggiori info: contattare i numeri di cui sopra o inviare una mail a info@rioneterra.it

Fonte
comune.pozzuoli.na.it
pozzuoliterramare.it

Potrebbe anche interessarti