Campania, 127 milioni per la cultura: 90 per riqualificare il centro storico di Napoli

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) ha approvato un piano di investimenti del valore di 740 milioni di euro per rafforzare l’offerta culturale e potenziare i sistemi urbani e di promozione turistica. 59 interventi che rispondono a un approccio sinergico che vede nell’integrazione tra le politiche culturali e turistiche la componente essenziale per la crescita dell’occupazione e dell’economia nazionale e per lo sviluppo dei territori in chiave sostenibile.

Interventi che completano la programmazione strategica portata avanti dal Mibact negli ultimi 4 anni attraverso diversi piani e programmi finanziati da fondi nazionali e comunitari. Un impegno rilevante che porta a 4,2 miliardi di euro (4.249.943.675€) il valore degli oltre 1.500 cantieri della cultura in corso sull’intero territorio nazionale.

LEGGI ANCHE
INTERVISTA. Ponticelli, Masecchia: "Salvarci dignitosamente"

“Il piano del Mibact approvato oggi dal Cipe – dichiara il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini – sosterrà nuovi interventi. Da un fondo di poco meno di 40 milioni di euro per il recupero dei beni artistici, archeologici e monumentali si è passati a oltre 4 miliardi di euro. Un segnale forte di quanto si sia investito in cultura e turismo in questi 4 anni”.

In Campania il Piano ha approvato 6 interventi dal valore complessivo di 127 milioni di euro:

90 milioni per la riqualificazione e la rigenerazione urbana del centro storico di Napoli. Fondi che potranno essere impegnati per progetti strategici integrati e plurisettoriali, dalla tutela e valorizzazione del patrimonio, alle infrastrutture urbane, al recupero architettonico, fino alla scuola, alla formazione e alle azioni per favorire l’inclusione sociale. Gli interventi saranno attuati attraverso un Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS), attivando la procedura di cui all’articolo 7 della Legge n.123/2017 “Disposizioni urgenti per la crescita economica del Mezzogiorno”. Tali iniziative saranno promosse attraverso specifici interventi, partendo dal recupero e dalla rifunzionalizzazione degli attrattori culturali, dal miglioramento della loro fruibilità e della promozione di attività e servizi per il turismo, con l’obiettivo di valorizzare l’intera area urbana;

LEGGI ANCHE
Eccellenza A: la classifica dei rigori

20 milioni per la realizzazione di interventi di restauro e valorizzazione del Litorale domizio;

10 milioni di euro per interventi di restauro e valorizzazione del patrimonio culturale nella Buffer Zone di Pompei;

– 1 milione di euro per il restauro e l’adeguamento della biblioteca di Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone a Napoli per la biblioteca Marotta – Istituto di Studi Filosofici;

– 3 milioni di euro per il restauro della Scuola medica salernitana al fine di crearvi un parco letterario scientifico valorizzando e restaurando la collezione di storia della medicina e della strumentazione medico chirurgica custodita nel Museo ‘Roberto Papi’ e riqualificando i Giardini storici della Minerva;

– 3 milioni di euro per il completamento della Giffoni Multimedia Valley;

LEGGI ANCHE
Nuova ordinanza anti movida: orari inediti e divieto di vendita di alcolici dopo le 22

Potrebbe anche interessarti