Museo Archeologico di Stabiae, apre al pubblico un luogo unico al mondo: la guida completa

Stamattina è stato inaugurato il Museo Archeologico di Stabiae nella splendida cornice della Reggia di Quisisana, a Castellammare. Il sito, dedicato a Libero D’Orsi, sarà aperto al pubblico da domani, 25 settembre 2020.

Presente, alla cerimonia di apertura, Massimo Osanna, Direttore Generale dei Musei per il Mibact e del Parco Archeologico di Pompei. Con lui, il primo cittadino Gaetano Cimmino.

Si tratta di un luogo ricco di storia, colmo di reperti appartenenti al territorio stabiese. Un modo unico per i cittadini per conoscere da vicino, quasi toccare con mano, le proprie origini. Un percorso tra sale, impreziosito da pezzi unici, per troppo tempo tenuti nascosti.

Dunque, oggetti rinvenuti, sculture e tele dal valore inestimabile fanno di questo luogo uno dei più suggestivi al mondo.

Sarà possibile visitarlo nei seguenti orari: dalle 9:00 alle 19:00 durante i mesi estivi e dalle 9:00 alle 17:00 nei mesi invernali. Nel primo caso l’ultimo accesso è previsto per le 18:00 mentre per il secondo l’ultimo ingresso è anticipato alle 16:00. Il Museo è aperto tutti i giorni, eccetto il martedì.

Il biglietto di ingresso è acquistabile anche su Ticket One, unico rivenditore autorizzato. I prezzi sono i seguenti: € 6,00 intero (+ € 1,50 di prevendita online) e € 2,00 ridotto (+ € 1.50 di prevendita online).

È possibile raggiungere il Museo Archeologico di Stabiae sia in auto che in treno. In auto: autostrada A3 Napoli-Salerno (uscita Castellammare di Stabia9, imboccare SS145 per 8,5 km (seconda uscita Castellammare di Stabia), proseguire su Viale Europa, viale delle Puglie e via Panoramica; girare a sinistra su viale Ippocastani. In treno: Circumvesuviana Napoli-Sorrento (fermata Castellammare di Stabia, dirigersi verso Piazza Giovanni XXIII + Linea 5 (fermata Salita Quisisana). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.pompeiisites.org.

 

Potrebbe anche interessarti