Ercolano sostiene la candidatura di Procida a ‘Capitale della Cultura’: l’ingresso degli Scavi si illuminerà di rosa

Ercolano sostiene la candidatura di Procida a ‘Capitale italiana della Cultura 2022’, così come moltissime altre città a favore dell’isola. E’ nato, infatti, lo slogan ‘La cultura non isola’ a cui si è associato anche il Parco Archeologico di Ercolano. Insieme con cantanti, attori e istituzioni, il Comune di Ercolano e il Parco Archeologico hanno deciso di appoggiare l’isola campana.

Per questo motivo, il Parco Archeologico di Ercolano, da stasera e fino al 18 gennaio, illuminerà di rosa l’ingresso monumentale. A commentare l’appoggio alla candidatura di Procida è il direttore del Parco Archeologico di Ercolano, Francesco Sirano: “E’ un momento in cui la sfida è quella del turismo di prossimità  e quindi partecipiamo a supporto della candidatura di Procida a Capitale italiana della cultura 2022″.

“Si tratta di un segnale di sostegno che il Parco desidera esprimere con il territorio abbracciando con entusiasmo l’iniziativa dell’Amministrazione comunale di Ercolano. Procida rappresenta una bellezza del nostro territorio che va sicuramente valorizzata e la coesione tra le realtà locali potrà condurre verso tale scelta che rappresenterebbe un ritorno culturale e sociale per tutta la Campania, quindi tutti uniti per questo unico scopo.”

Di recente il Comune di Lacco Ameno ha lanciato l’iniziativa ‘Un faro per la cultura’, seguito dalle amministrazioni di Bacoli e Giugliano, illuminando Procida per mostrarle il proprio sostegno. L’isola, infatti, è rientrata tra le dieci finaliste e potrebbe presto aggiudicarsi il titolo.

 

Potrebbe anche interessarti