Il mito di Pompei e le perle del Golfo di Napoli sulla Rai: come vedere la puntata

Un nuovo documentario, andato in onda ieri su Rai Storia, ha portato in tv le bellezze della nostra Regione partendo dall’antica Pompei passando per Castellammare e le zone circostanti. Intitolato ‘Italia. Viaggio nella bellezza 2021. Gli invisibili di Pompei’, il programma di Rai Cultura in collaborazione con il Ministero della Cultura è disponibile su Ray Play, collegandosi all’apposito link.

Nuovo documentario sulla Rai: da Pompei a Castellammare

Tutto parte dal ritrovamento degli schiavi a Civita Giuliana dello scorso 6 novembre che ha aperto nuovi orizzonti sulla scoperta del mondo antico mostrando una nuova faccia dell’antica Pompei: non la maestosità delle ville o l’eleganza degli affreschi ma la stanza piccola e spoglia riservata a coloro che occupavano gli ultimi posti nella società.

Il documentario svela Pompei nella sua interezza mostrando non solo la vita reale e la quotidianità dei ceti più bassi ma anche ciò che si cela oltre le sue mura. Ed è così che viene raccontata la magnificenza dei siti archeologici di Villa di Poppea a Oplontis e di Villa Regina a Boscoreale, di Villa Arianna e Villa San Marco a Castellammare di Stabia oltre al Museo Archeologico Libero D’Orsi.

Un traguardo celebrato anche dal sindaco stabiese, Gaetano Cimmino, che ha commentato: “Il Museo Libero d’Orsi e gli scavi di Stabia protagonisti del documentario ‘Italia. Viaggio nella bellezza 2021. Gli invisibili di Pompei’ andato in onda su Rai Storia. Uno scrigno di arte e cultura che appare in tutta la sua straordinaria magnificenza sulle reti nazionali per testimoniare l’unicità del patrimonio storico, archeologico, culturale della nostra città e il suo inimitabile fascino”.

L’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., infatti, ha colpito anche le città vicine a Pompei ed Ercolano, anch’esse ricche di agglomerati urbani, ville e piccoli porti che rendevano il territorio prospero e amato dall’aristocrazia romana che lo definiva luogo prediletto per l’otium.

Proprio nel Napoletano e in particolare nelle numerose ville lungo la costa del Golfo di Napoli, l’aristocrazia, le alte cariche dell’esercito ma anche i membri della famiglia imperiale amavano soggiornare. Basti pensare alla Villa di Giulio Cesare a Baia e al particolare rapporto di Tiberio con l’isola di Capri. Meraviglie passate in rassegna nel corso della trasmissione e che ancora oggi conservano il loro intramontabile fascino.

Potrebbe anche interessarti