‘E vermecielli alla Luciana. ‘O primmo piatto cu ‘e purpetielle

vermicelli-alla-luciana

In cucina, è fondamentale unire alcuni aspetti che possono semplificare le cose. Fantasia, creatività, ma soprattutto praticità, spesso sono alla base di ricette che richiedono poco tempo ma tanta passione.

Sappiamo bene che la cucina napoletana è famosa, non solo per i piatti luculliani che propone, ma anche e in alcuni casi soprattutto, per la moltitudine di ricette che danno vita a pranzi folosi e veloci. Pensiamo alla pasta cas’ e ova, gli spaghetti alla puveriello, ‘a pummarola fresca e tanti altri piatti che fanno letteralmente impazzire i commensali.

Oggi però vogliamo proporvi un primo piatto al sapore di mare, che nasce dal “riuso” se così si può dire, di una ricetta base, tipicamente partenopea, i “vermicelli alla Luciana”.

Come facilmente si può intuire, questo primo piatto di mare, nasce dal connubio della pasta, condita col sugo dei polipetti alla Luciana, preparati secondo la tradizione, dando così vita ad un pasto con primo e secondo cucinati in un unico momento.

Il polpo alla Luciana, nasce da un’antica ricetta dei pescatori partenopei, che con tecniche semplici e specifiche, e con una cottura che avveniva rigorosamente in tegami di terracotta davano vita ad un sugo speciale e saporito a cui difficilmente si riesce a resistere.

Vediamo insieme come preparare i vermicelli alla Luciana, per far leccare i baffi a tutti i commensali.

-Ingredienti:

  • 400 g di vermicelli o anche linguine
  • 600 g di polipetti piccoli
  • 2 spicchi d’aglio
  • 500 g di pomodorini rossi
  • 200 g di olive di Gaeta
  • una manciata di capperi
  • un ciuffo di prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • peperoncino q.b.
  • pepe q.b.

-Procedimento:

Per prima cosa pulire i polipetti, svuotarne la sacca e privarli dell’osso e dell’occhio e lavarli un paio di volte sotto l’acqua corrente.

A questo punto, disporre i polipetti in un tegame (preferibilmente di coccio), avendo cura di posizionarli tutti a testa in giù, con l’aggiunta di un filo d’olio, aglio tritato finemente, pepe e peperoncino.

Quando i polipetti si saranno rosolati nell’olio, abbassare la fiamma e far continuare la cottura per ancora 30 minuti, o comunque fino a quando l’acqua stessa dei polipetti si sarà asciugata.

Lavare accuratamente i pomodorini, tagliarli a metà. Aggiungere le olive di Gaeta e i capperi ai polipetti e poi in ultimo i pomodori lasciando cuocere altri 20 minuti circa.

Durante gli ultimi minuti di cottura del sugo dei polipetti alla Luciana, mettere a bollire una pentola alta d’acqua, arrivata ad ebollizione calare i vermicelli, aggiustare di sale e scolarli al dente.

Saltare i vermicelli con il sugo e servirli con un po’ di prezzemolo tritato.

Un’idea semplice e veloce per portare in tavola un primo e secondo al sapore di mare.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più