Le chiese di Napoli. Tour tra architettura e fede in due luoghi sacri della città

san pietro a majella

L’Associazione Assodipendenti – TerramiaNapoli, oltre alla visita di Villa Pignatelli, questo weekend vi invita ad un tour che vi permetterà di visitare le Chiese di Santa Maria della Mercede – Sant’Alfonso Maria de’ Liguori e di S. Pietro a Majella. 

La prima chiesa sorge in via San Sebastiano ed è stata costruita su di un suolo concesso dai Padri Celestini di San Pietro a Majella. Nel 1706 la chiesa, che deve la sua origine ad una Pia Associazione, vide la completa riprogettazione della facciata. Nel 1715 e nel 1836 seguirono altri restauri in cui furono aggiunti ulteriori elementi decorativi.

La chiesa di San Pietro a Majella, costruita agli inizi del XIV secolo su commissione di Carlo II d’Angiò, fu dedicata al santo pontefice Celestino V, conosciuto come Pietro Angelerio da Morrone. Quest’ultima è comunemente detta di San Pietro a Majella, proprio in ricordo del romitaggio del santo sulla Majella. Anche in questo caso la struttura ha subito modifiche nel corso del tempo, prima volute dal re Roberto d’Angiò e successivamente da Alfonso I d’Aragona, tanto che il suo aspetto gotico è stato recuperato soltanto nel XIX secolo. Al suo interno è possibile ammirare opere barocche e resti di originali affreschi trecenteschi.

 

Quando: sabato 16 gennaio – ore 10,00
Meeting point: piazza Bellini davanti alle mura greche
Quota di partecipazione: 6 euro adulti – gratis fino ai 15 anni
Per info e prenotazione: 3386702541 – 0816140920 – oppure clicca qui

Potrebbe anche interessarti