Napoli, capitale internazionale di Radiologia: “Sarà seconda solo a Chicago”

radiologi
Dal 15 al 18 settembre Napoli sarà sede di una delle manifestazioni più importanti nell’ambito della Radiologia internazionale: il Congresso nazionale “L’imaging in Oncologia…e non solo: il futuro è oggi”, organizzato dalla Sirm (Società Italiana di Radiologia Medica) e arrivato alla sua 47° edizione.

Il Congresso, che ritorna a Napoli dopo 36 anni, avrà casa alla Mostra d’oltremare, con spazi e saloni allestiti per l’occasione: circa 720 mila metri quadri da destinare ai diversi laboratori, stand e tavole rotonde, nonché ai 9 mila partecipanti di quest’anno.

Corsi di aggiornamento, corsi monotematici, tavole di discussione e corsi pratici approfondiranno in chiave tecnico – scientifica i nuovi temi sulla Radiologia e l’Oncologia odierne. Ma non solo.

I percorsi, infatti, non rimarranno confinati nel settore scientifico – medico, ma esploreranno le eccellenze culturali ed eno-gastronomiche della nostra regione, proposte ai luminari internazionali.

Adolfo Gallipoli, Presidente del Congresso, ha presentato l’evento nell’Aula Consiglio dell’Istituto Nazionale Tumori, sottolineando che l’indotto complessivo per i 3 giorni congressuali, secondo le prime stime economiche, si aggira intorno ai 15 milioni. In effetti, Antonio Rotondo, Presidente del comitato scientifico, ha sottolineato come per superficie, numeri ed importanza delle aziende presenti, nonché degli allestimenti tecnologici, il Congresso partenopeo sarà secondo solo a quello di Chicago.

Per conoscere il programma completo del Congresso, le modalità d’iscrizione e le altre info utili, si può cliccare direttamente sulla pagina ufficiale del Sirm.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più