Storie di giocattoli. Dal settecento a Barbie a San Domenico Maggiore di Napoli

giocattolo

Dall’8 dicembre al 19 marzo 2017 il convento di San Domenico Maggiore a Napoli ospiterà un’originale mostra dal titolo “Storie di giocattoli. Dal settecento a Barbie” a cura di Vincenzo Capuano.

Un’esposizione che mostrerà l’evoluzione del giocattolo dall’età dei lumi fino al secondo ‘900. Più di mille pezzi veri del Museo del giocattolo dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli che verranno esposti per aree tematiche e cronologiche.

Ci saranno auto, trenini, automi, bambole, dame, pulcinella, orsi, pupazzi, giocattoli di legno e di latta, teatrini, giochi da tavolo e tanti altri capolavori. Si darà ampio spazio alle Bambole fino alle Barbie, poi ci saranno tanti pupazzi, orsetti di peluche, la famiglia Disney e un’unica e rarissima collezione di Pinocchi antichi rarissimi.

Tanti giocattoli di legno, il più antico materiale nella storia del giocattolo e poi giochi da tavolo e giocattoli militari con anche un’esposizione di giocattoli sequestrati dalle Forze dell’Ordine, spesso prodotti con materiali tossici e quali norme seguire per un acquisto sicuro.

La mostra è promossa dal Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e al Turismo, dall’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, dal Museo del Giocattolo di Napoli e dall’Arcigay Napoli.

Potrebbe anche interessarti