Amalfi festeggia il Capodanno Bizantino

amalfi

Continua a stupire l’estate Campana che, nelle prossime settimane, offrirà a cittadini e turisti una straordinaria manifestazione. A tal proposito il sito di eventi Napolike.it scrive: “Costiera amalfitana: dal 31 agosto al 1 settembre i comuni di Amalfi e Atrani festeggiano il Capodanno Bizantino. La manifestazione storico-culturale rievoca l’inizio dell’anno fiscale e giuridico nei territori dell’impero d’Oriente.

Nel calendario bizantino l’anno iniziava il 1 settembre e finiva il 31 agosto, a capodanno entravano in carica i capi della repubblica marinara di Amalfi. Questa prassi giuridico-amministrativa durò dall’839, anno di nascita della repubblica autonoma, alla prima parte del X secolo, l’elezione annuale dei rappresentanti comunali fu nuovamente ripresa con l’avvento angioino del 1266 e durò sino all’epoca dei Borbone.

Come da tradizione il capodanno avrà un programma ricco e articolato: l’edizione 2013 prevede un incontro-dibattito organizzato dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana, sul tema “Villae, insediamenti, castra e marineria sulla Costa di Amalfi tardo antica e medievale. Riverberi occidentali di civiltà bizantina agli albori della “nuova Roma”, che si terrà nell’Arsenale della Repubblica il 31 agosto alle ore 18. Interverranno gli storici Giuseppe Gargano, Donato Sarno e Flavio Russo, coordinati da Giovanni Camelia. Nello stesso giorno, alle 21:30, sulla Terrazza di Santa Maria Maddalena ad Atrani, il giornalista Francesco Durante intervisterà il Magister di Civiltà Amalfitana, prof. Domenico De Masi.

Quindi il 1 settembre sul sagrato della cappella palatina di Atrani avverrà l’attribuzione del ‘Premio Atrani – Magister Civitatis Amalfie’, assegnato ad una personalità, amalfitana d’origine o di adozione, che si è distinta per particolari e acclarati meriti in un settore della civiltà amalfitana medievale, come l’imprenditoria, la religione, la politica, la scienza, il diritto, l’arte, la marineria, solidarietà e diplomazia, ognuno dei quali sarà dedicato ad un personaggio famoso della storia di Amalfi.

La commissione del “Premio Atrani – Magister Civitatis Amalfie” vagliate le candidature di eminenti professionisti, personalità del mondo della cultura di rilievo internazionale e figure illustri della società, ha designato all’unanimità “Magister Civitatis Amalfie” per l’anno 2013 Domenico De Masi con la seguente motivazione: «Professore illustre, ha divulgato i suoi studi e le sue innovative idee attraverso saggi, corsi universitari e l’uso sapiente dei media, inverandole nella realizzazione di iniziative di respiro internazionale e, partendo dai bisogni emergenti dell’interazione sociale nel quadro delle componenti e delle variabili macroeconomiche della società postindustriale, ha sperimentato con successo, nel territorio della Costa di Amalfi, il suo paradigma dell’ozio creativo in prospettiva ecocompatibile».

In serata, ore 19:30, il Corteo storico del Capodanno Bizantino da Atrani ad Amalfi, al termine il nuovo Magister sarà presentato al pubblico sul sagrato del Duomo. La musica concluderà i festeggiamenti, alle 21.30 gran festa con lo spettacolo “Suoni e voci dal Maghreb” in Piazza Duomo ritmi e sonorità mediterranee con la Marzouk Mejri Ensemble.

Potrebbe anche interessarti