“Elvira (Elvire Jouvet 40)” di Toni Servillo in scena al Teatro Bellini

NAPOLIToni Servillo torna al Teatro Bellini con “Elvira (Elvire Jouvet 40)”, in scena dall’8 al 20 gennaio. L’attore napoletano, accompagnato da Petra Valentini, Francesco Marino e Davide Cirri, interpreta la celebre drammaturgia “Elvire Jouvet 40” di Brigitte Jaques, ispirata all’opera “Moliere e la commedia classica” di Louis Jouvet.

La pièce, che torna a Napoli dopo un’acclamata tournée sui palcoscenici di tutto il mondo, porta sulla scena il ciclo di sette lezioni teatrali che Louis Jouvet tenne nel 1939, agli albori della seconda guerra mondiale, sul “Don Giovanni” di Molière presso il Conservatorio Nazionale Superiore d’Arte Drammatica di Parigi. Con precisione, lo spettacolo analizza la costruzione attoriale di una delle pagine più celebri del testo molieriano, quella in cui Elvira tenta di dissuadere Don Giovanni dalla propria vita dissoluta.

«Elvira – spiega Toni Servillo – porta il pubblico all’interno di un teatro chiuso, quasi a spiare tra platea e proscenio con un maestro e un’allieva davanti a un sipario tagliafuoco che non si alzerà mai, un particolare momento di una vera e propria fenomenologia della creazione del personaggio. Un’altra occasione felice, offerta dalle prove quotidiane del monologo di Donna Elvira nel quarto atto del Don Giovanni di Molière, consiste nell’opportunità di assistere ad una relazione maieutica che si trasforma in scambio dialettico, perché il personaggio è per entrambi un territorio sconosciuto nel quale si avventurano spinti dalla necessità ossessiva della scoperta».

«Louis Jouvet – conclude Servillo – formula a proposito dell’attore la famosa distinzione comédien/acteur e dice precisamente: “il comédien è per così dire il mandatario del personaggio, mentre l’acteur delega sé stesso personalmente. Il comédien esiste grazie allo sforzo, alla disciplina interiore, a una regola di vita dei suoi pensieri, del suo corpo. Il suo lavoro si basa su una modestia particolare, un annullarsi di cui l’acteur non ha bisogno”. Trovo il complesso delle riflessioni di Jouvet particolarmente valido oggi per significare soprattutto ai giovani la nobiltà del mestiere di recitare, che rischia di essere svilito in questi tempi confusi».

Al termine dello spettacolo di sabato 19 gennaio delle ore ore 21.00, sarà proiettato il documentario “Il teatro a lavoro” diretto da Massimiliano Pacifico. Il film racconta il lungo lavoro di studio e di preparazione di “Elvira (Elvire Jouvet 40)”, un vero e proprio documento di pedagogia teatrale che mostra il lavoro di preparazione svolto da Toni Servillo e gli attori sul testo: dalla fase di lettura e studio della sceneggiatura, con il relativo confronto di riflessioni e sensazioni, fino alle prove.

Il documentario parte con le prove dello spettacolo realizzate nel corso della Biennale di Venezia 2016 fin poi ad arrivare alle prove presso il Théâtre Athenée di Parigi e il Teatro Bellini di Napoli e termina con il debutto al Piccolo Teatro Grassi di Milano. Il film è stato presentato in anteprima alle giornate degli autori del Festival di Venezia lo scorso settembre. Alla fine dello spettacolo seguirà un incontro con Toni Servillo, il cast e il regista Massimiliano Pacifico con il pubblico.

Lo spettacolo “Elvira (Elvire Jouvet 40)” ha una durata di 1h e 20m.

Per i prezzi consultare il sito del Teatro Bellini.

Potrebbe anche interessarti