“Passi”: a Napoli una mostra gratuita sul presepe di Pasqua ispirata a Caravaggio

Un presepe a Pasqua, arriva la quarta edizione della fiera pasquale di San Gregorio Armeno

NAPOLI – L’antica tradizione del presepe pasquale. Fino al 31 maggio, nella chiesa di Santa Marta a via San Sebastiano, sarà possibile visitare la mostra gratuitaPassi – tra pittura e arte presepiale gli ultimi passi dei vangeli per le strade di Napoli“. La mostra, che celebra una delle più antiche tradizioni artigianali partenopee, è allestita dall’Associazione Presepistica Napoletana.

Il presepe di Pasqua riproduce gli eventi della settimana Santa, dunque i momenti relativi all’ultima cena, l’incontro con Pozio Pilato, la passione di Gesù, la morte in croce e la resurrezione. Dalla seconda metà del settecento in poi, questa antica tradizione vive un periodo di lungo declino, poiché gli scultori e gli artisti della creta partenopei, su richiesta della committenza colta, prediligeranno la rappresentazione della nascita di Cristo. Si diffonderà, pertanto, il celebre presepe natalizio.

La mostra “Passi” si propone di far rivivere l’antica tradizione del presepe di Pasqua, calando gli ultimi giorni della vita di Gesù tra i vicoli e le piazze della Napoli del ‘600 e del ‘700. Ben cinque scene della mostra sono la trasposizione di altrettanti capolavori di Caravaggio: “Flagellazione”, “Ecce homo”, “Deposizione”, “Cena in Emmaus” e “Orazione sul monte degli ulivi”. Quest’ultima opera è stata distrutta nel 1945, a causa di una incendio che colpì il Flakturm Friedrichshain di Berlino. Dell’opera resta la testimonianza di una foto d’archivio in bianco e nero, ricostruita grazie a recenti studi realizzati sulle tele sacre Caravaggio.

La mostra ospita, inoltre, le opere in miniatura di terracotta “L’albero della Vita” e le “Processioni pasquali della penisola Sorrentina” del Maestro Marcello Aversa e le opere “San Giuseppe da Copertino”, “Nostro Signore Gesù Cristo Deposto” e “Madri”, del Maestro Domenico Sorrentino.

Orari
Dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 19.00
Domenica dalle 10.00 alle 1300
Ingresso gratuito

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più