La miracolosa Madonna dei Bagni, grande festa il 2 giugno: il programma

 

‘A Maronn ‘e Vagne è, secondo la leggenda, una delle sette Sorelle campane. La festa ha un ampio respiro: infatti vengono persone dalla valle del Sarno per rimirare la splendida Madonna all’interno del Santuario e la fonte miracolosa cui l’ha resa nota. Quando nasce il culto della Madonna dei Bagni? Essa ha radici ben remote, cioè sorge nel XVI secolo, quando un maialino ricoperto di piaghe scavò nel terreno posto in prossimità di una cappella votiva, dove fuoriuscì un’immagine della Madonna immersa nell’acqua, dunque il suino vi sguazzò tanto da guarire dalle piaghe. La notizia del miracolo circolò subito nel circondario tanto da realizzare una massiccia processione di gente alla fonte miracolosa per guarire dalle proprie malattie.

La zona da dove guarì il maiale fu definita “fosso della scrofa”, così com’è riportato da una fonte storica del 1612 che è situata nell’archivio del Santuario. Il successo dell’acqua miracolosa spinse nello stesso anno un abitante di Nucera de’ Pagani Angelo Calenda di far costruire un edificio religioso con accanto un ospedale, che fu destinato agli appestati provenienti dall’ospedale degli Incurabili di Napoli. I malati utilizzavano come ultimo mezzo la fonte miracolosa.

La festa si ha nella stagione primaverile, con più precisione dal 28 maggio al 2 giugno. La festa rimanda alle ancestrali feste ilarie, le quali si festeggiavano per riverire la morte e resurrezione di Attis. La Madonna viene omaggiata al suono di nacchere, tammore e per mezzo del folkloristico “carretton e’ Vagne”. Vi raccomandiamo di porgere la mano sull’altare perché, secondo una tradizione, sarebbe impregnato del sudore della Madonna.

Programma della festa:

31 maggio

Ore 16 Spazio ragazzi “Giocando in piazza” Animazione e giochi della tradizionie. Ore 19 Santo Rosario, ore 19:30 Santa Messa con catechesi mariana e Supplica alla Madonna. Preside P.Giuseppe Iovine, ore 20:30 “E’ Carut’ na Stella” seconda serata Rassegna di musica popolare e contadina. Interverranno “ I Tammurrianti” dell’istituto comprensivo “S.Falco di Scafati”, Maestra paola Abate, a seguire “A’ Paranza dell’Agro” con Nicoletetta Murroni.

1 giugno

Ore 19 Santo Rosario, ore 19:30 Santa Messa con catechesi mariana e Supplica alla Madonna. Presiede P.Giuseppe Iovino. La notte dei santuari, iniziativa a carattere nazionale della Conferenza Episcopale Italiana a cura dell’OFS e della Gifra, ore 21:30 Processione aux Flambeaux con partenza della Fonte Miracolosa; ore 22:30 in piazza Madonna dei Bagni accensione della lampada e veglia.

2 giugno

Ore 7:30 presiede P.Epifanio d’Antonio; ore 9:30 preside P.Adriano di Martino; ore 11 Santa Messa Solenne presieduta dal M.R.P. Giuseppe Iandiorio Ministro Provinciale dei Frati Minori; ore 18 presiede mons. Vincenzo Leopoldo, vicario generale della Diocesi di Nocera – Sarno, ore 19:30 presiede P.Giuseppe Iovino; ore 20:30 presiede P.Giovanni Caruso.

Potrebbe anche interessarti