Napoli, arriva il “bibliomotocarro”: da 20 anni porta i libri ai piccoli paesini del Sud

Un 3 ruote carico di libri sta arrivando nella nostra città, precisamente a Casalnuovo di Napoli. Giovedì 4 ottobre un maestro speciale di nome Antonio la Cava interverrà con il suo “bibliomotocarro”, un’iniziativa che l’ha reso famoso in tutta Italia. La sua funzione? Portare i libri ai bambini dei piccoli paesi del Sud.

La Cava è un maestro di Matera in pensione che, giunto alla fine della sua carriera, ha trovato un modo geniale per continuare a trasmettere il suo sapere ai più piccoli. Il maestro ha trasformato il suo 3 ruote in una biblioteca ambulante, e da quasi vent’anni porta i libri ai bambini delle scuole elementari dei paesi più piccoli e isolati della Basilicata, dove spesso non ci sono biblioteche o librerie.

Oggi Antonio la Cava figura tra le 33 personalità premiate a fine 2018 dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Nello specifico, al maestro è stato assegnato il riconoscimento di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana «per l’impegno profuso, nel corso della sua vita, nella promozione del valore della cultura».

E adesso, il “bibliomotocarro” sta per arrivare anche dalle nostre parti. Lo annuncia Giovanni Nappi, fondatore della Biblioteca Sociale Giacomo Leopardi e del Premio Letterario Una Città Che Scrive. “Il maestro La Cava giungerà a Casalnuovo alle ore 10.00 del mattino della giornata del 4 ottobre e girerà per le strade della città e per le Scuole che vorranno accoglierlo assieme ai bambini.

Credo possa rappresentare un’esperienza importante da mostrare alle nuove generazioni, oltre che un’iniziativa utile per promuovere la lettura”, commenta ancora Nappi. Per l’occasione, la Biblioteca Sociale “Giacomo Leopardi” metterà anche a disposizione della Città, attraverso il “prestito bibliotecario”, tutte le opere di Gianni Rodari, autore a cui sarà intitolata l’edizione 2020 del Premio Letterario “Una Città Che Scrive”.

Una doppia occasione per riscoprire il piacere della lettura, una passione che, come insegna Antonio La Cava, è destinata a non spegnersi.

Potrebbe anche interessarti