L’eremo dei Camaldoli apre le porte: le monache cucinano pasta e fagioli ai visitatori

eremo dei camaldoliL’eremo dei Camaldoli apre le porte ai visitatori. Sabato 26 Ottobre a partire dalle ore 16:00 il convento sarà messo a disposizione per una visita guidata al suo interno, un’apertura straordinaria che consentirà ai napoletani di godere di un luogo incredibile per panorama, atmosfera e contesto artistico-monumentale!

Chiesa, refettorio antico, cucine e parti del convento saranno i luoghi accessibili, oltre al belvedere dal quale si gode di uno spettacolo meraviglioso sulla città e sul golfo di Napoli. L’orario non è casuale, essendo stato scelto per poter ammirare il tramonto.

Tre sorprese sono state previste per rendere l’evento più coinvolgente, una delle quali è stata svelata in anticipo: si mangerà un piatto di pasta e fagioli preparato appositamente dalle monache brigidine che abitano e curano il convento. Vi saranno anche dei momenti musicali.

L’evento è stato organizzato dai volontari dell’associazione Sii Turista Della Tua Città e la quota di partecipazione, 13 euro a persona, servirà a finanziare i progetti che gli attivisti portano avanti. Prossimamente avverrà la bonifica di una zona di Ponticelli ridotta a discarica a cielo aperto, mentre presso la Common Gallery in Galleria Principe sono stati istituiti servizi gratuiti per cittadini e turisti: uno sportello di ascolto, info point, corsi di lingua e corsi per bambini.

I posti disponibili sono soltanto 50, una limitazione dovuta alla particolarità del luogo. La prenotazione è obbligatoria e va fatta mandando un messaggio privato sulla pagina Facebook di Sii Turista.

Potrebbe anche interessarti