Wild Punta Campanella. Che l’avventura abbia inizio!

punta campanella

La riserva marina protetta Punta Campanella, istituita nel 1997, è situata nelle province di Napoli e Salerno e si estende su una superficie in mare di oltre 1500 ettari, tra il comune di Massa Lubrense e il comune di Positano.

Punta Campanella è separata dalla Bocca Piccola dall’isola di Capri ed è sovrastata dal Monte San Costanzo (497 metri) che fa parte della catena dei Monti Lattari e ad est è delimitata dalla Baia di Ieranto.

Per tutti gli amanti della natura, appuntamento da non perdere con “Wild Punta Campanella”, il 20 e il 21 luglio.
L’escursione è organizzata dall’associazione Culturale Tecla e Sud Side Kayak, in collaborazione con il Villaggio Syrenuse e l’Area Marina Protetta Punta della Campanella.

Ecco nel dettaglio il programma di Wild Punta Campanella:

1° GIORNO (20 LUGLIO 2014):
punta-campanella
L’avventura avrà inizio nella Piazzetta di Nerano dalla quale parte il sentiero che offrirà un punto di vista spettacolare sulla Punta Penna da un lato e dall’altro Punta Campanella, “tenute assieme”, al centro, dall’isola di Capri con i Faraglioni.

Al bivio si proseguirà verso la torre cinquecentesca di Montalto (ammirevole esempio del sistema difensivo costiero risalente al periodo vicereale), per poi inoltrarsi per l’antica scala in gradoni che conduce alla piccola spiaggia di Capitiello.

I due tracciati sono collegati fra loro da un piacevole passaggio nella tenuta terriera del FAI, ove fa da padrona la frescura ristoratrice degli olivi in terrazze.

Negli anni passati Ieranto è stata una cava per l’estrazione di pietra calcarea ed è chiara la parte di montagna mancante, come sono chiare le tracce dell’insediamento industriale che ora appartiene chiaramente all’archeologia industriale.

I volontari dell’Area Punta Campanella accompagneranno i partecipanti alla scoperta dei segreti di questo luogo meraviglioso e a seguire chi lo desidera potrà fare snorkelling per scoprire gli splendidi fondali della Baia di Ieranto.
A fine giornata coloro che decideranno di partecipare all’escursione del 2° giorno pernotteranno al villaggio Syrenuse sito a Nerano, ove saranno disponibili posti in caravan o piazzole per tende.

Si cenerà tutti insieme al chiaro di luna, condividendo i ricordi della splendida giornata appena trascorsa.

2° GIORNO (21 LUGLIO 2014):
cala di crapolla

Gli amici di Sud Side Kayak vi porteranno alla scoperta del fiordo di Crapolla e delle sue suggestive grotte in Kayak (Grotta dei Palummi, Grotta Argentata e Grotta di Recommone).

L’ insenatura di Crapolla, caratterizzata da piante di mirto e lentisco è un punto di vista privilegiato dal quale poter ammirare l’isolotto dei Galli e gli Scogli d’Ischia e Vetara.

L’altura occidentale che racchiude l’insenatura di Crapolla ospita la chiesetta di San Pietro invece sulla parte opposta si staglia l’antica torre difensiva di Crapolla, fatta costruire nel periodo vicereale per fronteggiare gli assalti dei saraceni.

Nel borgo marinaro si notano svariati resti di costruzioni romane, come le cisterne per la raccolta delle acque piovane.

Il fiordo, ai piedi di un maestoso strapiombo, è ancora utilizzato da molti pescatori di Torca come base di partenza e di ricovero per le uscite in mare.

Il fascino paesaggistico molto particolare di questo sito si lega, dunque, a tutte quelle vicende storico-culturali che affondano le proprie radici in epoche remote.

Per saperne di più sull’escursione alla spiaggia di Crapolla visita il sito dell’Area protetta Punta Campanella

Modalità di partecipazione:

Pernottamento – cena primo giorno- pranzo a sacco secondo giorno- escursione in kayak (2-3 ore) – 45 Euro
Info e prenotazioni: info@iltecla.com  – 347 0845323

[mappress mapid=”145″]

Potrebbe anche interessarti