Terra dei fuochi, il 16 novembre si torna in piazza

terra dei fuochi

Dopo la prima manifestazione per la Terra dei Fuochi del 26 ottobre 2013 che ha contato ben 20mila partecipanti, il 16 novembre 2013 si torna in piazza Bovo per ridare voce al popolo. A tal proposito IlMattino.it scrive:

Mentre i cittadini della Terra dei fuochi sembrano interessati più al destino dei loro territori che alla polemica interna ai comitati, in rete restano a discuterne solo pochi supporters.

Divisioni, contrapposizioni, differenze nelle prime ore del mattino con commenti piuttosto aspri. Qualcuno si avvilisce, molti si arrabbiano. Ma, poi, nel corso della giornata la maggior parte degli interventi arriva per placare i toni e invita a ricompattarsi in vista della prossima manifestazione regionale Stop Biocido, del 16 novembre, sempre a Napoli.

Angelo Ferrillo, del sito «La Terra dei fuochi» -archivio online dei roghi in tutta la Campania – stamattina, alle 12, invita i giornalisti in vico Tre Re a Toledo, a Napoli, presso lo studio legale Bersani. Dopo giorni di botta e risposta a distanza, don Maurizio Patriciello, ieri pomeriggio a margine della cerimonia di consegna dei premi «Moscati» a Carinola, dove era inserito tra i premiati e ha ricevuto la medaglia d’argento offerta dal Senato, ha ribadito la propria posizione di pace nella lotta per l’ambiente: «Dobbiamo vedere chi scende in piazza con noi e quali sono le sue finalità. La protesta è solo il primo momento di un discorso, dopo viene la proposta. E qui, nei movimenti, ci sono diverse opinioni. Io sono per la strada del dialogo. Con le istituzioni bisogna dialogare e confrontarsi; sono loro a dover risolvere il problema. Se si sono distratti o se sembrano addormentati, dobbiamo stimolarli e svegliarli. Esiste una strada diversa dal dialogo, ed è quella della rivoluzione. Io sono un sacerdote e sono un non violento. Non conosco la strada della rivoluzione, come i giovani e i movimenti che sono con me».

Intanto, dopo le tante e varie manifestazioni del napoletano e del casertano, la campagna Stop Biocidio approderà in piazza Bovio a Napoli il 16 novembre.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più