“Libri di mare e di terra”: un grande evento nei Campi Flegrei

Fusaro

Da venerdì 26 a domenica 28 settembre, Napoli sfoglierà le pagine dei libri più belli della storia per dare il via al Festival letterario itinerante: “Libri di mare e di terra”, che troverà il suo suggestivo scenario tra le meraviglie indiscusse dei Campi Flegrei: tra Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida. Parteciperanno alla serata decine di ospiti speciali, scrittori napoletani e noti personaggi che delizieranno il pubblico con letture e ‘riletture’ di pagine e pagine, per dare vita allo spirito degli antichi luoghi campani pregni di fascino. Il Grand Tour si prefigge lo scopo, attraverso la parola letta, riecheggiata, riascoltata ma anche narrata, cantata, illustrata e recitata, di colpire gli ascoltatori creando un intreccio tra passioni e linguaggi, rilanciando così la bellezza indiscutibile di siti archeologici e paesaggistici, non a caso meta nei secoli di ispirati scrittori, poeti e artisti.

Libri di mare e di terra

Libri di mare e di terra è la nuova edizione del Letteraturafestival, organizzato e diretto principalmente da Angela Schiavone, professoressa di latino e italiano al liceo Majorana di Monteruscello a Pozzuoli e presidentessa dell’Associazione culturale Il Diario del Viaggiatore, partecipe all’iniziativa. Alla realizzazione dell’evento hanno collaborato anche: Flavia Guardascione, assessore alla Cultura del Comune di Bacoli; Nunzia Nigro, assessore al Comune di Monte di Procida e Francesco Fumo del Comune di Pozzuoli che insieme si sono affiancati ai volontari per offrire particolare rilevanza alla geografia culturale flegrea. Anche quest’anno per l’evento è stata coinvolta una bella e significativa rosa di ameni siti e luoghi ricchi di fascino, “compagni di viaggio”, dove si potrà leggere e ammirare le bellezze circostanti; tra questi annoveriamo: il Rione Terra di Pozzuoli, l’ottocentesca Villa Cerillo a Bacoli, l’antico Teatro di Miseno, e il magico complesso vanvitelliano del Fusaro a Napoli. Questi posti animeranno in questo fascinoso week-end all’insegna della lettura, fitti incontri, reading letterari, spettacoli teatrali, momenti musicali, proiezioni video, interventi d’autore, laboratori di scrittura creativa anche per i giovani, a cura di Aldo Putignano e Giancarlo Marino e per finire, visite guidate e intermezzi di convivialità enogastronomica locale. “Il nostro obiettivo non vuole essere nostalgico, ma bensì stimolante e progettuale” ha dichiarato la Schiavone a Il Mattino, proprio per cercare di mettere in luce e dare forza e coraggio ai nuovi scrittori del domani.

Rione Terra Pozzuoli

Il premio “Michele Sovente” (in onore del grande poeta cappellese scomparso nel 2011 – ndr) verrà conferito dalla giuria presieduta da Elio Pecora, durante l’ultimo giorno del Tour, un omaggio doveroso verso i poeti di oggi che si fanno strada nell’arte della poesia italiana contemporanea. Tra gli ospiti di spicco vi saranno molti personaggi interessanti, come Joseph Farrell, italianista scozzese, che per l’occasione presenterà il suo libro Dario e Franca. Biografia della coppia Fo-Rame attraverso la storia italiana, pubblicato da Ledizioni. Vi sarà la scrittrice Antonella Cilento che parlerà del suo libro Lisario o del piacere infinito delle donne, pubblicato da Mondadori e finalista del Premio Strega. Seguiranno interventi di Alessio Arena, Matilde Iaccarino, Mariagrazia Liccardo, Wanda Marasco, Gea Martire che si confronteranno amichevolmente con scrittori affermati o emergenti, come Davide D’Urso, Marco Ciriello, Riccardo Imperiali, Melania Petriello, Vincenzo Gambardella; e ancora Pino Imperatore, Giuseppina De Rienzo, Lorenzo della Fonte, Matilde Iaccarino, Monica Pareschi, Licia Giaquinto, Margi De Filippo, Elisabetta Montaldo, Maria Caterina Magliocca, Cinzia Caputo e Giuseppe Maddaluno.

Teatro Miseno

Con la personalità della scrittrice Chiara Santoianni e tanti altri scrittori ospiti del Festival, non mancheranno anche momenti teatrali: Tarantenna di Mimmo Grasso, un testo poetico elaborato in recitazione itinerante si svolgerà al Fusaro; Caballetta, la performance teatrale di Geppino Scamardella che troverà luogo sui gradoni della chiesa di San Sossio; il Teatro di Miseno per finire sarà lo scenario perfetto per i poeti, coadiuvati dal gruppo Mundu Rua, che leggeranno e accompagneranno per i meandri dell’antico teatro il pubblico spettatore. Tra le novità di Libri di mare e di terra ci sarà l’evento augurale legato alla tradizione: sotto l’Arco Felice Vecchio ci sarà l’incontro del bacio, Lips Convivium, a cura di Lux in Fabula.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più