Molestie sessuali anche nel calcio: Hope Solo, ex calciatrice, accusa Blatter

Il caso delle molestie sessuali colpisce anche il mondo del calcio. Uno scenario di violenze che, purtroppo, non è circoscritto al solo mondo dello spettacolo, dopo le varie confessioni di attrici, in primis Asia Argento, che hanno puntato il dito contro produttori e registi, che approfittando delle aspirazioni e dei sogni di giovani donne, le hanno ingannate e costrette a dei provini hard con l’unico fine di sfogare i loro sporchi e molesti istinti.

Ora, a parlare è Hope Solo, pluripremiata portiere della Nazionale Americana femminile, la quale ha accusato l’ex ed attempato presidente delle Fifa Sepp Blatter, di averle palpato il sedere durante la cerimonia di premiazione per il Pallone d’Oro 2013. Infatti la calciatrice ha dichiarato al The Guardian che:

“Sepp Blatter mi ha messo una mano sui glutei durante la cerimonia del Pallone d’Oro del 2013, poco prima di salire sul palco. Ero sotto shock e completamente spiazzata. Dovevo assegnare alla mia compagna di squadra il più importante premio della sua carriera, perciò spostai completamente la mia attenzione su Abby”, riferendosi alla compagna di Nazionale Abby Wambach, vincitrice dell’ambito premio.

Blatter, la cui carriera è già sporcata da una conferma di colpevolezza nel 2015 per violazione del codice etico della Fifa, ha fatto sapere sempre tramite il The Guardian, l’infodatezza e la ridicolezza delle accuse che gli sono state mosse dalla bella giocatrice americana.

Di certo, la bella Solo, con la sua coraggiosa dichiarazione, ha aperto una vista vergognosa sul mondo sportivo, che avrà il compito di indagare e scoprire tutta la verità emettendo, in caso di colpevolezza, le giuste condanne.

Potrebbe anche interessarti