Draghi entusiasta, fa i complimenti all’Italia e a Donnarumma: “E che parate!”

draghi donnarumma (1)L’Italia di Roberto Mancini è stata ospite di Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica, e di Mario Draghi, Presidente del Consiglio, per festeggiare la vittoria all’Europeo. Con loro anche Matteo Berettini, sconfitto in finale a Wimbledon da un mostro sacro come Djokovic, e l’Under 23 di Atletica Leggera, vincente agli Europei con ben sei medaglie d’oro.

Il Premier Draghi ha tenuto un discorso per i presenti per complimentarsi con le tre compagini: “I vostri successi sono stati straordinari. La Nazionale di calcio ha vinto gli Europei dopo oltre 50 anni, Matteo Berrettini primo italiano in finale a Wimbledon in quasi un secolo e mezzo di storia, la squadra under 23 di atletica leggera è stata prima nel medagliere agli europei, per la prima volta in 13 edizioni“.

Ci avete fatto emozionare, commuovere, gioire, abbracciare. Io sono sempre stato orgoglioso di essere italiano, ma stavolta abbiamo festeggiato insieme le vostre vittorie e ci avete reso orgogliosi di essere uniti in questa celebrazione in nome dell’Italia. Oggi lo sport segna in maniera indelebile la storia delle nazioni, ogni generazione ha i suoi ricordi: oggi siete voi ad essere entrati nella storia

Poi i ricordi e le gesta del passato, alle quali vanno aggiunti i successi odierni: “La Coppa Davis del 1976, l’urlo di Tardelli nella finale dell’82, il record di Mennea nei 200 metri a Città del Messico, Schiavone e Pennetta che vincono al Roland Garros e a Flushing Meadows, i secondi posti della Nazionale di calcio ai Mondiali del 1994 e agli Europei del 2000 fino al trionfo nella notte di Berlino“.

Oggi siete entrati nella storia con i vostri sprint le vostre parate” – poi cerca Gigio Donnarumma tra le sedute e si complimenta con lui – “E che parate!” – per poi far partire un applauso per il portiere che ha parato il rigore decisivo a Saka. Infine, i complimenti a Mancini: “Lo spirito di squadra e il gioco forgiati dal ct Roberto Mancini. I vostri sforzi e sacrifici, penso alle lacrime di Leonardo Spinazzola. Avete rafforzato in tutti noi il senso di appartenenza all’Italia e ci avete messo al centro dell’Europa come dimostrano i tanti messaggi di congratulazioni arrivati in queste ore“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ghetto Trash (@ghetto_trash)

Potrebbe anche interessarti