Calcio e Covid, nuovo protocollo anti Asl: non si giocherà con il 35% di positivi

ssc napoli (1)Governo, Coni e Federazione Medico Sportiva hanno trovato l’accordo per quanto riguarda la stesura delle normi facenti parte del protocollo Covid, che hanno lo scopo di mettere ordine e soprattutto togliere un certo grado di discrezionalità alle Asl sul rinvio delle partite per i massimi campionati di calcio, pallavolo e basket.

Nuovo protocollo Covid: non si gioca con il 35% di positivi

Secondo quanto anticipato da La Gazzetta dello Sport, la novità principale riguarda la soglia di atleti oltre la quale non si potrà giocare: il compromesso sarebbe stato trovato in un 35%. Il calcolo sarebbe effettuato sul “gruppo squadra”, ovvero senza la Primavera. Su una rosa di 33 giocatori, dunque, si potrebbe giocare fino a 11 giocatori positivi; al dodicesimo contagio il match salterebbe. Continuerà ad essere in vigore il principio della quarantena soft, quindi i contatti stretti di positivi potranno allenarsi e giocare. Questo impianto dovrà ora essere analizzato dal Cts ed una volta che questo darà il proprio via libera diventerà una circolare del Ministero della Salute.

Potrebbe anche interessarti