Basket serie D, playoff Ercolano: vittoria al cardiopalma

seried
I playoff sono cominciati come meglio non potevano per la formazione di coach Caprio. Dopo un’altalena di emozioni, sorpassi e break continui, tra S.C. Ercolano e Al Delfino Mugnano, infatti, alla fine a spuntarla sono gli orange, con il punteggio finale di 83-81.

Eppure la gara ha un inizio piuttosto sorprendente: Ercolano è in difficoltà in difesa e vede i giovani ragazzi di Mugnano andare sopra di otto lunghezze, facendo infuriare coach Caprio per le continue amnesie difensive e l’eccessiva fretta nelle scelte offensive contro la zona di coach Maddaluno.
Gli orange sembrano smarriti, ma riescono a restare in scia grazie ai canestri di Carrozzo e ad una discreta difesa di Formisano Pasquale su Fiore che, dopo un inizio travolgente, viene limitato ai soli due punti nel secondo periodo.
Nonostante Mugnano dia il suo meglio ed Ercolano il suo peggio, si va al riposo con un distacco di sole sei lunghezze e con una partita tutta da giocare.

Tutt’altra storia dopo l’intervallo lungo, quando Cusitore e Carrozzo prendono per mano Ercolano è ricuciono il gap con gli ospiti, sopperendo alla giornata “no” al tiro di Salvatore, che macina punti soltanto dalla linea della carità.
Il canestro di Cusitore da metà campo a fine quarto proietta gli uomini di coach Caprio sul 66-61, che rende il finale di partita infuocato.
Da vietare ai deboli di cuore il prosieguo. Continui, infatti, gli agganci e i sorpassi tra le due compagini. Lo straripante duo ercolanese Olivieri-Cusitore risponde a un inarrestabile Palma. La premiata ditta si carica la squadra sulle spalle, mettendo a segno numerosi canestri e limitando le sortite offensive proprio del cestista avversario.

Si giunge così agli ultimi 50” di partita. A questo punto è l’incoscienza a farla da padrona, come quella di Pasquale Formisano che si alza da sette metri e mette la tripla dell’ 82-81: il Mugnano è ko.
Inutile il time out di coach Maddaluno. Infatti Mugnano perde palla su una grande azione difensiva di Carrozzo e sui successivi liberi perde la lotta a rimbalzo a causa del grande atletismo di Ordine, che fa uno su due ai liberi e mette la parola fine a questa partita al cardiopalma.

Ercolano si toglie una “grande scimmia dalla spalla”: sono passati sette anni dall’ultima vittoria ai playoff come ricordato da Gianluigi Noviello, segretario dello S.C. Ercolano.
Infatti, dopo la stagione 2007-2008, nella quale gli orange persero 2-1 contro Castello Matese in semifinale playoff, e dopo le annate 2012-2013 e 2013-2014, culminate con le sconfitte al primo turno per 2-0, quest’anno coach Caprio ha riportato la vittoria in Gara 1 dei playoff nella città degli Scavi.

Prossimo appuntamento è Gara 2 in quel di Mugnano, giovedì alle ore 20.30. Ercolano ha l’obiettivo di chiudere la pratica per poi dedicarsi alla eventuale semifinale.
Per Mugnano, invece, potrà essere l’occasione di una rivincita per una vittoria inaspettata che sembrava a portata di mano.

Tabellini:
S.C.Ercolano vs Al Delfino Mugnano 83 a 81 
Parziali (22 a 30, 42 a 48, 66 a 61)
S.C. Ercolano:
Formisano P. 9, Olivieri 7, Formisano G ne, Picone (cap) 10, Panariello ne, Cusitore 11, Ordine 1, Salvatore 9, Marra 10,  De gaetano P ne, De Gaetano V ne, Carrozzo 26. 
All.re Caprio Ass. All. re Izzo e Accardo
Al Delfino Mugnano:
Fiore 13, Avolio 3, Santoro ne, Pascarelli (cap) 4, D’Esposito ne, Di Luca 20, Navassi ne, Iorio 2, Palma 26, De Gregorio 16, Alessio ne.
All.re Maddaluno

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più