Conferenza stampa Atalanta-Napoli, le parole di Sarri

Conferenza stampa

Si è conclusa pochi istanti fa la conferenza stampa di presentazione della partita Atalanta-Napoli, in programma domani pomeriggio a Bergamo alle ore 15:00. A parlare del match, presso la sala stampa del centro tecnico di Castel Volturno, come di consueto l’allenatore del Calcio Napoli Maurizio Sarri.

Il tecnico toscano anche alla vigilia di una gara molto sentita dall’ambiente partenopeo (la partita sarà seguita in massa dai tifosi azzurriha voluto gettare acqua sul fuoco per spegnere sul nascere l’euforia dei giornalisti presenti, che lo hanno subito incalzato con domande inerenti gli obiettivi della squadra: “Stiamo facendo meglio di ciò che pensavamo a luglio, ma abbiamo cominciato il nostro percorso solo da cinque mesi. Vedremo cosa saremo in grado di fare fino alla fine“.

Secondo Pepe Reina e Gonzalo Higuain – che hanno parlato in settimana – si può sognare qualcosa di grande, ma Sarri, nel corso della conferenza stampa, ha tentato di tenere a freno anche i suoi stessi calciatori: “Le parole di Reina ed Higuain sono state mistificate, non hanno mai detto di voler vincere lo Scudetto. Il sogno è la benzina delle motivazioni, ma poi bisogna scontrarsi con la realtà“.

Quella che domani vedrà il club di De Laurentiis impegnato allo stadio “Atleti azzurri d’Italia” nella sfida Atalanta-Napoli: “Domani vogliamo fare una grande partita. Sarà più facile che a Bologna, perché i giocatori conoscono già le difficoltà della partita e dell’ambiente, avendoci già giocato. Noi comunque dovremo mantenere lo stesso atteggiamento di sempre, con voglia di fare la gara. Certo, penso sia difficile migliorare la fase offensiva, visto che abbiamo già fatto 44 gol. Se ci riuscissimo diverremmo una macchina da guerra“.

Sarri, invece, punta più a mantenere l’equilibrio in campo tra i reparti, “perché se poi segnare di più significa anche concedere occasioni agli avversari, allora non so quanto questo convenga“.

E di pericoli l’Atalanta domani potrebbe crearne, visto che a detta di Sarri “giochiamo contro una delle big del campionato per rendimento interno. Non penseranno solo a distruggere il nostro gioco, visti i numeri“.

Un gioco che domani potrebbe forse vede protagonista qualche giocatore diverso dai soliti titolarissimi: “Gabbiadini ha fatto solo ieri il primo allenamento col gruppo, decideremo dopo la rifinitura del pomeriggio. Mertens e Valdifiori hanno giocato tanti minuti in Coppa Italia, ma se loro ed altri continuano la crescita può darsi che dopo la sosta ci siano rotazioni diverse. Comunque non è vero che faccio giocare sempre i soliti, perché tra i dieci giocatori più utilizzati del campionato non c’è nessuno del Napoli“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più