Giacomo, il bimbo di Lazio-Napoli: “Piangevo, poi è arrivato Callejon…”

Higuain bambinoNon solo i cori razzisti rivolti a Koulibaly. Nello scorso match tra Lazio e Calcio Napoli non è passata inosservata nemmeno la reazione di un bambino che ha accompagnato l’entrata in campo di Gonzalo Higuain. Giacomo, questo il nome del bambino, non è riuscito a trattenere l’emozione, tanto da scoppiare in lacrime, commuovendo così tantissimi tifosi. Molti allora si sono chiesti il perché della sua reazione, ma a spiegarne il motivo è proprio Giacomo, ai microfoni della trasmissione Tiki Taka.

“Ho fatto un’esperienza molto bella, ero molto agitato. Higuain mi ha poi tranquillizzato“. Spiega Giacomo, che poi esalta le doti tecniche dell’argentino: “Di lui mi piace praticamente tutto, è un giocatore fortissimo”. Poi, rivela un altro importante retroscena, con protagonista Callejon: “Piangevo molto, e così Higuain ha chiamato a se Callejon, parlandogli proprio di me. Allora anche lo spagnolo è venuto accanto a me, asciugandomi le lacrime“.

Potrebbe anche interessarti