Amarcord: l’anno scorso il pareggio beffardo con l’Inter al San Paolo

Maurito IcardiL’8 Marzo del 2015 il Calcio Napoli fu impegnato nel posticipo serale con l’Inter che sancì l’aggancio da parte della Lazio al terzo posto occupato in quel momento dal Napoli. Il Napoli, dopo aver dominato per ’70 minuti crollò sotto i gol di Rodrigo Palacio e Maurito Icardi collezionando l’ennesima di una lunga serie di partite che hanno caratterizzato l’era Benitez. Partite nelle quali la squadra del tecnico spagnolo preferiva spesso e volentieri farsi rimontare malgrado la grande mole di occasioni da gol create.

Quel Napoli veniva dalle brutte sconfitte di Palermo e Torino, dettate soprattutto da clamorosi errori individuali, come quello di Rafael al Barbera, episodio nel quale il portiere brasiliano non riesce a bloccare un tiro innocuo da più di 50 metri, compromettendo l’intera gara. Oppure l’episodio sfortunato di Koulibaly che valse al Torino un calcio d’angolo inaspettato, sugli sviluppi del quale Glick ebbe la meglio sulla difesa azzurra.

Il Napoli, però contro l’Inter tira fuori subito l’orgoglio e domina la gara per due terzi di gara. Hamsik e Higuain con i loro gol siglati all’inizio del secondo tempo, fanno assaporare ai tifosi presenti al San Paolo i tre punti. Infatti fino al ’70 il passivo è di 2-0 per la squadra di Rafa Benitez, ma per quello che si era visto in campo, le occasioni da gol create a ripetizione avrebbero suggerito un vantaggio ancora più ampio per Hiugian e compagni.

Ciononostante, nell’ultimo quarto d’ora il Napoli crolla vertiginosamente e al ’72 Palacio fa rientrare la squadra meneghina in partita. Da lì in poi si vedrà soltanto una squadra in campo, quella dell’Internazionale Milano. Ma il Napoli resiste fino al rigore causato da Henrique su Palacio a pochi minuti dalla fine e trasformato dal sempre irriverente Icardi, che con un cucchiaio e qualche smorfia, scavalca il suo connazionale Andujar, mandando su tutte le furie il portiere argentino. Da quel pareggio il Napoli non riuscirà più a sopravanzare la Lazio fino alla sconfitta, ancora scolpita nella memoria dei tifosi, nello scontro diretto con i capitolini al San Paolo.

Potrebbe anche interessarti