Tuttojuve ci va pesante contro la Curva ”B” : ”Qui c’è voglia di lavorare e la bacheca piena di trofei parla…”

biglietti stadio san paolo La Curva ” B” eri pomeriggio ha esposto uno striscione favoloso che citava : ”Di questo schifo non mi meraviglio, il marcio viene tramandato di padre in figlio, di abbattersi non è il momento. Combattete con cuore e grinta e non sarà mai un fallimento”, la risposta è quasi immediata da parte di Tuttojuve.com, che sentendosi toccata su un tasto dolente va su tutte le furie.

Eccone il testo: “Ogni società, ogni squadra ed ogni tifoseria sceglie di tramandare qualcosa da padre in figlio e sicuramente chi tifa la Juventus e la società bianconera può tramandare molto, moltissimo, una storia, una bacheca ricca di trofei, di vittorie, di giocatori unici che tramandano molto, di campioni del mondo. Una storia fatta di finali di Coppe. Di oltre trenta scudetti e di dieci Coppe Italia. Ovviamente altrove l’invidia è tanta, del resto molti speravano di cancellare la Juventus dopo Calciopoli, invece dopo quattro anni di rodaggio, la Juventus e’ tornata più forte di prima e ora potrebbe essere vicina al quinto titolo consecutivo, cosa mai capitata di recente. Tutto questo solo e soltanto tramandando la cultura del lavoro, la voglia di vincere, di battere l’avversario sul campo eliminando ogni alibi perché quelli non aiutano. Dopo Sassuolo quest’anno a Juventus poteva anche parlare di errori e arbitrali o guardarsi allo specchio e ripartire pensando a cosa si doveva migliorare, si è scelta la seconda via con tutti che hanno dato qualcosa in più. A Torino si tramanda solo una cosa, la voglia di vincere, la voglia di lavorare e soprattutto di non trovare alibi ad ogni fallimento. Altrove forse è diverso, del resto se fosse altrimenti, la bacheca sarebbe molto più ricca”.

Nessuno mette in dubbio la forza calcistica della vecchia signora e sopratutto non si cercano alibi ma davanti a scempi come quelli del derby e quelli di Bologna davvero non si può non attaccare un sistema calcio che fa acqua da tutte le parti. Errori arbitrali e misure diverse sono l’emblema di questo campionato il quale vede una Juventus strepitosa che però non riesce a fare a meno di quegli ”aiutini” soliti che scoraggiano le inseguitrici.

Potrebbe anche interessarti