Inter-Napoli 2-0. Le pagelle: tornano i fantasmi del passato, Gabbiadini-Insigne non pervenuti

inter napoli vesuvioDopo Udine, il Calcio Napoli torna a crollare in trasferta e, dopo aver perso il contatto con la Juventus, ora anche il secondo posto è in bilico, con la Roma che in caso di vittoria può avvicinarsi pericolosamente. Unica nota positiva: sempre più vicino il rientro di Gonzalo Higuain.

Reina 5.5 – Ne prende due in soli 45′ ma tradito dalla sua difesa è incolpevole su i goal di Icardi e Brozovic. Nel secondo tempo invece dopo un’uscita sbatte su Abiol e perde il pallone e soltanto l’intervento di Koulibaly sulla linea di porta riesce ad evitare il terzo goal nerazzurro.

Hysaj 5 – Alle prese con un brutto cliente come Perisic il terzino albanese appare in affanno soprattutto nel primo tempo dove concede un importante occasione da rete che l’attaccante interista fallisce solo per pochi centimetri.

Albiol  5 – Partita da dimenticare per lo spagnolo, disattento e visibilmente in difficoltà in diverse occasioni addirittura fuori posizione in occasione del secondo goal della squadra nerazzurra.

Koulibaly 5 – Prestazione da cancellare anche per il colosso della difesa napoletana. Non riesce a tenere Icardi che nel primo tempo con estrema facilità colleziona un goal e un assist.

Strinic 5 – Inserito a sorpresa al posto di Ghoulam non ripaga la fiducia di Sarri che dopo appena 50′ si pente della sua scelta e lo richiama in panchina. Non soffre tantissimo in fase difensiva ma in attacco non aiuta Insigne e non riesce mai ad arrivare fin in fondo per crossare. ( 50′ Ghoulam 6)- Sarri lo lascia in panchina poi si accorge dell’errore e cerca di rimediare ma ormai è troppo tardi. Entra comunque con molta grinta e voglia di fare e a differenza di Strinic contribuisce maggiormente alla fase offensiva.

Allan 6.5-  Sicuramente il centrocampista azzurro più attivo nella prima parte delle gara dove riesce anche a mettere in difficoltà Handanovic  con un potente tiro da fuori. Nel secondo tempo appare meno lucido ma continua a macinare chilometri per la sua squadra.

Jorginho 5- Lento e prevedibile il regista napoletano sembra aver perso la lucidità e la classe che ha mostrato nella prima parte della stagione e che lo ha reso un calciatore importante anche in ottica nazionale.  ( 73′ El Kaddouri S.V)

Hamsik 5-5 – Il capitano fa da collante tra i due reparti si sacrifica in difesa e guida la manovra offensiva ma con scarsi risultati anche perchè gli attaccanti fanno fatica a liberarsi. Ci prova anche da fuori ma il suo tiro centrale viene respinto dal portiere dell’ Inter, dopodichè il nulla.

Callejon 6 – Non crea pericoli alla difesa interista nel primo tempo anche perchè Nagatomo con la sua velocità non lo lascia scappare via. Nel secondo tempo invece è l’attaccante più insidioso e rischia anche di trovare la rete che avrebbe potuto riaprire la partita.

Gabbiadini 5-  Un fantasma nel primo tempo, i suoi compagni provano ad innescarlo ma è ben marcato da Murillo e Miranda. La musica non cambia nella seconda parte della gara e sotto gli occhi del ct della nazionale Gabbiadini non riesce a sfruttare un’importante occasione.

Insigne 5-  Sembra patire l’assenza di Higuain, non riesce ad  innescare i suoi compagni di reparto e ad illuminare la manovra offensiva del Napoli. ( 50‘ Mertens 5)- Sarri anticipa la sua mossa e inserisce il folletto belga con largo anticipo con la speranza di riaprire la partita. Mertens non incide, appare nervoso e si lascia cadere con troppa facilità.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più