Paolo Cannavaro azzurro doc: “I trofei sono importanti, ma giocare a Napoli…”

paolo cannavaroNel nuovo programma in onda su Gambero Rosso Channel, Football’s Kitchen, l’amore per il calcio si unisce a quello per il cibo. Un giornalista e uno chef mostrano agli spettatori il lato più nascosto del campione ospite, raccontando le sue passioni, anche quelle culinarie.

Il primo calciatore a prendere parte al programma è stato Paolo Cannavaro, difensore del Sassuolo ma napoletano doc. E, nel corso della sua chiacchierata, è emerso il grande attaccamento ai colori azzurri:Quando sono arrivato al Sassuolo mi sentivo strano perché sono abituato a vivere nella confusione. Nella mia carriera non ho mai preso decisioni semplici ma rifarei la scelta di venire qui mille volte. Potevo scegliere anche altro, ma le sfide sono sfide anche perché sono dure. Mia moglie in questo non ha mai messo bocca e sono fortunato perché riesco a separare la vita privata da quella professionale. Passione e amore, sia nel calcio che in famiglia”.

Parole al miele anche per il bomber del Napoli, Gonzalo Higuain:E’ forte, di livello stellare, accarezza il pallone e da lì si vede quanto è forte”.

Infine, una riflessione sulla sua carriera: “Non ho rimpianti: quando il Napoli mi chiamò, era in B, e io potevo andare altrove, avevo ottime offerte. Ma volevo tornare nella mia città, alla ribalta con la maglia per cui tifo da sempre e che per me è una seconda pelle. I trofei sono importanti, ma giocare a Napoli è più gratificante di tutto”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più