Loading...

Clamoroso agente Higuain: “Il Pipita non rinnoverà! ADL scorretto, aveva promesso…”

foto da sscnapoli.it
foto da sscnapoli.it

Gonzalo Higuain non rinnoverà il proprio contratto con il Napoli“. Sono queste, le parole che fanno tremare milioni di tifosi del Napoli. A pronunciarle, l’agente del Pipita (nonché fratello) Nicolas Higuain. Un vero fulmine a ciel sereno, perché tutto lasciava presagire che Higuain avrebbe rinnovato con il Napoli, con un super ingaggio che avrebbe accontentato tutte le parti. L’agente però rompe il silenzio sul futuro di Higauin, e lo fa ai microfoni di microfoni della radio argentina Closs Continental. Ecco cosa ha detto Nicolas: “Il presidente del Napoli chiede solo la clausola rescissoria per un’eventuale cessione, posso dire che di fronte a questa richiesta noi abbiamo il diritto di non voler rinnovare il contratto. Siamo arrivati a Napoli con un progetto da Champions League, con un progetto che puntava a vincere lo Scudetto, un progetto ambizioso, con miglioramento delle strutture e voglia di crescere, ma la risposta della società non è stata corretta”.

Prosegue: “Allora, visto che De Laurentiis  ha il suo diritto di esercitare la clausola per la cessione, ho deciso insieme a Gonzalo di non rinnovare il contratto col Napoli. Continueremo con questo contratto e vedremo cosa succede l’anno prossimo, quando Gonzalo avrà 30 anni. Gonzalo è ultra professionale, si allenerà come è giusto che sia e farà il possibile per dare il massimo, ma noi in queste condizioni non rinnoviamo il contratto”.

Parole semplicemente clamorose, alle quali adesso si aspetta la risposta proprio di De Laurentiis. Il futuro di Higuain, invece? Su di lui ci sono i migliori club d’Europa. Ma, come vi abbiamo già raccontato in questa giornata, difficilmente i club inglesi, a seguito della Brexit, potranno raggiungere la cifra della clausola rescissoria prevista dal contratto di Higuain. Il PSG è probabilmente l’unico club che ha realmente le facoltà economiche per farlo. Staremo a vedere gli sviluppi su questo clamoroso colpo di scena.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più