Napoli, senti Fedele: “Non può competere con la Juventus, non ha allenatori in campo. E su Higuain…”

Fedele

Una cosa è certa: giusta o sbagliata che sia, Enrico Fedele racconta sempre la sua verità, senza pensare alle reazioni della piazza napoletana. Negli ultimi anni ne ha dette tante: la querelle insistita sul valore di Higuain (al Pipita, Fedele ha affermato di preferire Nicola Amoruso) ha fatto la storia delle dichiarazioni più bizzare del mondo del calcio. La sua fama da uomo senza peli sulla lingua si alimenta con l’intervento odierno a Radio Crc. Durante il corso della trasmissione curata da Raffaele Auriemma, “Si Gonfia la Rete”, lo storico procuratore dei Cannavaro ha detto la sua sulla rivalità tra Napoli e Juventus:

“Se gli azzurri vogliono recitare il ruolo di antagonisti dei bianconeri non ci siamo, non potranno esserlo mai. E vi dico il perché: se il Calcio Napoli non è riuscito a vincere lo scudetto, nonostante i tanti record della scorsa stagione, è perché non ha esperienza. In mezzo al campo non ha giocatori che facciano anche da allenatori e con questa mentalità non si può essere antagonisti alla Juventus”.

Ancora una volta, dunque, le parole di Enrico Fedele fanno rumore. La sua breve intervista viene infine completata così:

“Non disapprovo la politica del Napoli, ma in questo modo potrà competere solo con Roma, Inter e Milan, e di certo per avere la meglio su queste tre avversarie non è necessario trattenere Higuain in azzurro. Se avesse voluto vincere, già nel calciomercato invernale avrebbe accontentato Koulibaly e il Pipita, comprando calciatori all’altezza della situazione”, ha concluso un più che mai critico Fedele.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più