MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Grana Insigne: l’offerta del Napoli e la richiesta di Lorenzo. Le cifre

Lorenzo InsigneL’ennesima grana in casa Napoli è scoppiata. Dopo le note vicende che hanno portato all’addio di Gonzalo Higuain, alle pretese non poco velate degli agenti di Hisay e Koulibaly, è toccato a Lorenzo Insigne. Fabio Andreotti, procuratore del talento di Frattamaggiore, ai microfoni di Radio Crc ha svelato del mancato accordo con la società di Aurelio De Laurentiis.

PROPOSTA. L’offerta della società azzurra è di 2,5 milioni di euro a stagione, con contratto allungato fino al 2021. Dagli attuali 1,2 (1,9 con i relativi bonus piazzamento, presenze e goal), la cifra porterebbe Insigne a scalare la graduatoria degli ingaggi in squadra, scavalcando anche Reina ed Albiol, giusto per citarne due.

LA RICHIESTA. C’è distanza tra l’offerta del Napoli e la richiesta avanzata dal calciatore. Lorenzo desidera un contratto più sostanzioso che dovrebbe portarlo a superare i 3 milioni di euro, arrivando a sfiorare i 3,5. Un milione di differenza e uno stallo tra le parti che dura da mesi. Insigne è legato al Napoli fino al 2019, ma i musi lunghi a pochi giorni dall’inizio del campionato sono da risolvere.

IN SERIE A Non sono molti i calciatori che in Serie A possono vantare un ingaggio di 3,5 milioni di euro a salire, neanche il corteggiatissimo Icardi (3,2). Sono soprattutto quei giocatori con un passato importante o giovani talenti (almeno in potenza) a guadagnare una cifra simile. Ecco alcuni nomi: Kondogbia (Inter), Mandzukic, Chiellini e Marchisio (Juventus), Bacca e Montolivo (Milan), Salah (Roma). Poi un manipolo di calciatori che superano questa soglia ma lì parliamo di quelli che per anni hanno fatto la differenza, quella vera. Ed è questo il tassello mancante nel puzzle.

Potrebbe anche interessarti