On. Taglialatela: “La Gazzetta non può essere obiettiva sulla juve. Non mi dimetto”

L’on Taglialatela, membro della Commissione Antimafia, è stato attaccato duramente in questi giorni per una foto con una sciarpa anti-juve. Dopo essersi scatenato ai microfoni di “La Zanzara”, Marcello Taglialatela è tornato a parlare in un programma televisivo. Difatti a “Mattina 9” su Canale 9, l’on. ha rilasciato una serie di dichiarazioni: “Sta emergendo un atteggiamento di superficialità verso i capi ultras da parte dei dirigenti bianconeri. Quest’ultima ha portato a rapporti diretti tra un capo ultrà legato alla ‘ndragheta e alcuni vertici juve.

Nel passato è già capitato che alcune società avessero rapporti con gli ultrà, ciò non deve capitare. Bisogna evitare che situazione del genere si ripetano.” Taglialatela prosegue dicendo che ” Napoli fa sempre notizia per le cose negative. La juve è molto amata in Italia e la Gazzetta non può essere obiettiva visto che il bacino di utenza juventino che legge questo giornale è molto ampio. Alle dimissioni non ci penso nemmeno.

La sciarpa anti – juve la ritengo una goliardia, una cosa da stadio.” L’on. conclude dicendo che ” Non farò più dichiarazioni sulla vicenda Commissione Antimafia. Chi era sotto attacco non era Taglialatela ma la Commissione che ha avuto l’ardire di indagare sulla juve.”

Potrebbe anche interessarti