Insigne: “Voglio diventare come Totti, restare al Napoli e vincere lo scudetto”

foto da sscnapoli.it

Nel corso della conferenza stampa di presentazione del ritiro di Dimaro ha parlato anche Lorenzo Insigne. L’attaccante partenopeo ha risposto ad alcune domande dei giornalisti presenti, in particolare sul suo futuro a Napoli e dell’addio di Totti alla Roma: “Dispiace per l’addio di Francesco, è un campione. Ha dato tanto per la sua città e gli faccio tanti complimenti. Ha rifiutato offerte importanti per restare a Roma e vincere lo scudetto. Spero di fare la sua stessa carriera, restando a Napoli il più a lungo possibile e vincere anche io qualcosa di importante.

La stagione di Insigne non è iniziata nel migliore dei modi. Ma, dopo un addio difficile, l’attaccante si è sbloccato: “La partita decisiva è stata quella di Udine. In quella gara mi sono sbloccato mentalmente – spiega Lorenzo – I tifosi si aspettano sempre qualcosa in più da chi è napoletano e gioca nel Napoli, è normale“.

Sulla squadra e sulla sua forza: “Sono qui da 5 anni, e negli ultimi 2 anni siamo cresciuti molto. Si vede la mano di mister Sarri. E’ il Napoli più forte in cui abbia mai giocato“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più