VIDEO. Maradona diventa un videogame: sarà giocabile nel nuovo PES 2018

I più “vecchi” fra gli appassionati di videogiochi ricorderanno sicuramente i primi titoli basati sul calcio e, soprattutto, i divertenti nomi dei calciatori: erano tempi in cui ancora nessuno investiva nei videogiochi e, quindi, la maggior parte di squadre e giocatori non concedevano i diritti per l’utilizzo di loghi e nomi. La Konami, nel suo Pro Evolution Soccer (PES), sopperì alla mancanza cambiando i nomi, ma rendendoli riconoscibili: una delle squadre più forti era il “Real Cavron”.

Oggi i tempi sono cambiati e su ogni copertina di PES troviamo almeno tre campioni, così come nelle pubblicità ed, ovviamente, nei campi virtuali si sfidano le squadre più amate, dalla serie A alla Premier League, fino ad arrivare alla nazionale indiana. Alcuni campioni, però, continuavano a non voler concedere i diritti di immagine e fra questi, fino ad oggi almeno, c’era Diego Armando Maradona.

Il “Pibe de oro” ha, infatti, siglato un contratto con Bandai fino al 2020 per venire introdotto in tutti i videogiochi calcistici in uscita: “Pro Evolution Soccer”, in primis, poi in “PES Collection” e “PES Club Manager”, nuovi giochi annunciati dalla casa nipponica. Maradona aveva promesso che avrebbe usato gli utili di questo contratto per diffondere lo spirito calcistico e lo sport in zone degradate dell’argentina.

Per guidare a suon di controller l’idolo argentino basterà aspettare “PES18”, in uscita ad ottobre. Il nuovo titolo è stato annunciato oggi nel corso dell’E3, massima rassegna nel settore, con un trailer. Fra le scene mostrate, come colpo di scena, è apparso il volto di Maradona in maglia azzurra. Non sappiamo ancora come verrà introdotto all’interno del videogioco, non essendo più attivo come calciatore: probabilmente verrà inserito in una squadra storica speciale.

[youtube height=”300″ width=”100%”]https://www.youtube.com/watch?v=jGgNxN0rQYw[/youtube]

Potrebbe anche interessarti