21 giugno 1962. Napoli da record: vince la Coppa Italia giocando in Serie B

Napoli vince Coppa Italia '62Resiste da cinquantacinque anni un record detenuto dal Napoli, unica società ad aver conquistato la Coppa Italia militando nel campionato di Serie B. Da allora mai nessuno è riuscito a sfiorare una simile impresa. Unico precedente appartenente al Vado, formazione ligure che nel 1922 vinse la primissima edizione della coppa nazionale disputando un torneo di seconda divisione. Ma era un calcio diverso, non strutturato con equilibrio su tutto il territorio nazionale. Circostanza che si sarebbe delineata qualche anno dopo in pieno regime fascista.

Protagonisti inaspettati delle gesta napoletane furono il petisso Bruno Pesaola, che allenò la formazione azzurra subentrando alla 22esima giornata a Fioravante Baldi. Con lui in panca, il Napoli infilò un numero consistente di punti che gli permisero di chiudere al secondo posto tra i cadetti con 43 punti dietro al Genoa. Fu promozione in Serie A.

In campo c’era anche Gigi Simoni, neo acquisto che collezionò 11 presenze ed una rete prima di ritornare appena un anno dopo a vestire la maglia del Mantova. Da allenatore tornò a Napoli nelle stagioni ’96-’97 e 2003-2004. Capitano era il friulano Pierluigi Ronzon, prima centrocampista e poi difensore in chiusura di carriera. Con la maglia azzurra giocò dal ’61 al ’67 collezionando 200 presenze condite da 11 reti. L’attaccante di punta di quel Napoli era Gianni Corelli, 4 anni all’ombra del Vesuvio dal ’61 al ’65 con 23 gol in 105 presenze. Presidente il nocerino Alfonso Cuomo, industriale di conserve alimentari e uomo di fiducia di Achille Lauro.

Il 21 giugno del 1962 il Napoli nella finalissima di Roma contro la Spal condusse in porto un percorso eccezionale, balbettante all’inizio rischiando anche di essere eliminato ma con epilogo esaltante. Il ferrarese Corelli si tolse lo sfizio di segnare alla sua ex squadra realizzando il gol del vantaggio, pareggiato 4′ dopo dallo spallino Micheli. Il gol che vale un pezzo di storia del calcio italiano lo segnò al 78′ il capitano Ronzon. La vittoria fu festeggiata dai tifosi napoletani presenti nella capitale con lo scoppio di mortaretti. Ecco le immagini dell’epoca:

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=eHCNMu1rxU0&t=10s[/youtube]

Potrebbe anche interessarti