Catania-Napoli, il derby dei vulcani e della solidarietà meridionale

Catania-Napoli

Sarà un derby del Sud. Ma di quelle partite che non cominciano sul prato verde di un campo ma a tavola, facendo un giro insieme per la splendida cittadina siciliana, gustando le meraviglie gastronomiche siciliane. Sarà questo il terzo tempo anticipato vissuto dai tifosi del Napoli che oggi sbarcheranno a Catania per incontrare i cugini gemellati.

Con loro faranno tante foto per la città mostrando orgogliosamente i vessilli della propria squadra del cuore. Poi a suon di babà e cannoli si metteranno a tavola per il piacere dei palati meridionali e infine tutti insieme al Massimino, teatro di una partita di calcio che, stranamente rispetto al solito, diventerà teatro di amicizia e solidarietà del popolo meridionale.

Le due città dei vulcani guarderanno insieme dagli spalti la partita, le sciarpe dell’una e dell’altra squadra si mischieranno e alla fine strette di mano e un “arrivederci alla prossima“. Un gemellaggio che si rinnova, per un sport che di questi tempi vive momenti di grande tensione. Nord contro Sud, ma onestamente anche Sud contro Sud in diverse occasioni.

Che l’esempio di Catania-Napoli, possa in qualche modo aprire le menti dei facinorosi, di quelli ottusi che mostrano odio e violenza nei confronti dei propri simili e per storia e per tradizione. Il calcio questa sera unirà due popoli del Sud.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più