Le pagelle dell’Atalanta: suicidio Gasp, Highlander Masiello

 

Prestazione dai due volti dell’Atalanta. Perfetta nel primo tempo, la squadta cala nella ripresa sia fisicamente sia per qualche errore del tecnico Gasperini.

Queste le pagelle degli orobici:

Berisha 6.5: prende tre gol ma su nessuno può far molto. Bravo nel primo tempo su un’uscita in anticipo su Mertens.

Toloi 6.5: un  baluardo nel primo tempo quando non solo ferma tutti gli avversari ma spesso si fa apprezzare per l’anticipo. Nella ripresa viene meno l’aiuto di Hatebor e va in difficoltà.

Palomino 5.5: nel primo tempo è un baluardo e guida la difesa egregiamente. Nella ripresa va nel pallone più assoluto e, con gli spazi che si aprono soffre malamente Merten e co.

Masiello 6.5: un vecchio lottatore, da esempio per i colleghi più giovani. Se la cava più con mezzi rozzi che eleganti ma è efficace.

Hateboer 5: nel primo tempo mantiene la posizione riuscendo a contenere i danni su Insigne e Ghoulam. Cala vistosamente nella ripresa e così, il Napoli rompe gli argini sul suo lato. Dal 25′ s.t. Orsolini s.v.: entra per dare un nuovo riferimento avanti ma non gli arriva mai un pallone.

Cristante 7: in mezzo al cambio lotta e sgomita vincendo quasi tutti i contrasti con i centrocampisti azzurri. Bravo nel chiudere le linee di passaggio. Esce stremato. Dal 17′ s.t. Kurtic 5: entra palesemente nervoso non riuscendo mai a creare qualcosa. Probabilmente scottato dall’esclusione iniziale.

Freuler 6: meno vistoso di Cristante ma comunque efficace nel primo tempo. I cambi di Sarri nella ripresa lo fanno calare.

Gosens 6.5: si vede che il Gasp lo istruisce bene sulle diagonali di Callejon perchè quando lo spagnolo taglia alle spalle lui sa già dove deve essere. Si immola nel primo tempo salvando un gol sicuro proprio sul numero 7 azzurro.

Ilicic 6: nel primo tempo, da trequartista, fa un gran lavoro limitando Jorginho e dialogando con i compagni. Nella ripresa viene avanzato più avanti ma perde d’incisività.

Petagna 6: non gli arrivano tanti palloni giocabili, perciò non si nota in fase offensiva ma va a fare a sgomitate, specie con Koulibaly mandandolo fuori posizione. E’ il primo uomo a fare pressing in fase di costruzione azzurra. Dal 1’st De Roon 5: il suo ritorno a Bergamo, per ora è deludente. Apparso in ritardo di condizione subisce il ritorno degli azzurri.

Gomez 5.5: ogni volta che ha il pallone tra i piedi mette apprensione ma, di fatto, è più apparenza che sostanza.

All.: Gasperini 5: prepara la gara alla perfezione mandando ancora una volta in tilt la macchina perfetta di Sarri e catechizzando bene i suoi che infatti, interpretano bene lo spartito da lui voluto. Nell’intervallo, però, si suicida togliendo Petagna per un centrocampista. la mossa abbassa il baricentro della squadra e la priva del primo pressing fino a quel momento prezioso.

Potrebbe anche interessarti