Calciomercato/ Milan e Juve spendono insieme 233 milioni! Il Napoli dietro l’Inter

Tempo di bilanci per le società di Serie A. Un occhio alla squadra, l’altro ai conti di fine mercato. C’è chi era costretto a rifondare e ha messo mano al portafoglio e chi come il Napoli doveva puntellare la rosa, consolidarsi per puntare allo scudetto.

La sessione di mercato appena conclusa è stata quella delle cifre esagerate con il PSG a recitare la parte del leone. I prezzi dei cartellini sono lievitati in maniera esponenziale, facendo le fortune di chi è riuscito a massimizzare le entrate cedendo pezzi giovani e pregiati della rosa.

In Italia dopo anni di immobilismo finanziario a dare la scossa ci ha pensato il Milan dei cinesi che ha investito una cifra consistente. A conti fatti i rossoneri hanno messo sul piatto ben 163 milioni di euro. Una cifra pazzesca, ma c’era da rivoltare come un calzino una squadra che da anni produce risultati deludenti. Gli acquisti più onerosi portano il nome di Bonucci (42 milioni di euro) e Andrè Silva (38 milioni di euro).

Dietro c’è la Juventus. Grazie agli introiti Champions ed ad un fatturato già strutturalmente superiore alla altre, aveva forti disponibilità economiche. 70 milioni spesi, considerando anche i 45 milioni della seconda rata da versare al Napoli per Higuain. L’acquisto più oneroso è stato quello del giovane Bernardeschi prelevato dalla Fiorentina. Ci sono voluti 40 milioni per strapparlo alla concorrenza. Ottime anche le operazioni in uscita con 63 milioni guadagnati con le cessioni di Bonucci e Coman.

Sull’altra sponda della Milano cinese, l’Inter ha sborsato 28 milioni di euro. L’acquisto più caro è stato quello di Vecino per 24 milioni di euro. Ci si aspettava una maggiore disponibilità da parte della nuova presidenza che però ha dovuto fare i conti con un bilancio in forte passività.

La Roma, invece, è riuscita a chiudere il bilancio di mercato con un attivo di 20 milioni di euro. Potenzialmente a -15 se si considera che dei 40 per Schik al momento la dirigenza giallorossa ha sborsato solamente 5 milioni di euro per il prestito. Riscatto fissato a 35 milioni.

Poi c’è il Napoli che ha investito la cifra di 14 milioni di euro. L’esborso più oneroso è rappresentato dal riscatto di Maksimovic per 20 milioni di euro. Altri 32 per Mario Rui, Ounas e Inglese. Da segnalare la cessione per quasi 22 milioni di euro di Zapata. Una plusvalenza niente male per Giuntoli.

Potrebbe anche interessarti