Mertens dal Belgio: “A Napoli sto bene, li sono diventato un giocatore importante”

Dries Mertens è tornato in patria per l’impegno in nazionale che vedrà il suo Belgio impegnato contro la Bosnia ed Erzegovina il 7 Ottobre e contro il Cipro il 10 Ottobre. L’attaccante azzurro ha rilasciato varie dichiarazioni sia inerenti alle gare prossime di Nazionale sia sul Napoli, soffermandosi sull’ambiente sereno e il clima di fiducia che ha trovato nel capoluogo campano.

Ecco quanto messo in evidenza da Vesuvio Live.

 “Il mister è preoccupato perché giochiamo ogni tre giorni, ma non mi sento stanco, altre volte sono stato in panchina. Mi sento bene, voglio divertirmi e sono pronto per le partite che verrannoCome calciatore sono cambiato molto, credo di essere migliorato molto e di avere ancora margini. Sono molto contento di segnare e di continuare a farlo, ma penso dipenda anche da come giochi la squadra. Mi sento bene, sono un calciatore fortunato. Siamo rimasti tutti a Napoli per vincere qualcosa di importante. Più resteremo insieme e meglio sarà per noi. Stiamo facendo davvero molto bene quest’anno, speriamo di continuare così anche contro Roma ed Inter. Sogniamo lo Scudetto e speriamo che il titolo arrivi, anche se ci sono molte concorrenti. Sappiamo, però, che possiamo fare grandi cose. Il Paragone con Maradona? Mi diverte, ma resto con i piedi per terra”.

 

Potrebbe anche interessarti