Campionato sempre più “spezzatino”: gli orari delle partite della prossima Serie A

La prossima Serie A si appresta a cambiare volto. Mentre si discute sui diritti televisivi del nostro campionato, in Lega si pensa già ai nuovi orari delle partite della stagione 2018/2019. I tempi in cui si giocava tutti alle 15:00 di domenica sono ormai andati già da qualche anno.

La Serie A si è adeguata da diverse stagioni ai ritmi imposti dal calcio moderno, in linea con gli altri campionati europei. Per la prossima stagione avremo un campionato sempre più “spezzatino”. Si passerà, infatti, da 5 finestre orarie ad almeno 8 così divise: al sabato un match alle 15, un altro alle 18 e il posticipo delle 20.30. Alla domenica si parte alle 12.30, il blocco delle 15 si riduce a tre gare. Si prosegue alle 18 e alle 20.30 per chiudere il lunedì sera.

Con l’assegnazione dei diritti tv a Mediapro, il nuovo campionato spezzatino è pressoché una certezza. Secondo l’intermediario spagnolo, infatti, avere un modello più simile a quello della Liga aiuterà a valorizzare meglio il prodotto.

Potrebbe anche interessarti