Si fingono minorenni per entrare gratis allo stadio: indagati 29 napoletani

Facevano finta di essere minorenni per non pagare il biglietto dello stadio. Per tale motivo, 29 tifosi del Napoli, facenti parte del gruppo di tifo organizzato Brigata Carolina, sono indagati dalla Procura di Torino. Per gli inquirenti, gli indagati sostenevano di avere tra i 12 e i 13 anni, anche per fuggire ad eventuali procedimenti dovuti a reati commessi durante le partite.

I carabinieri di Torino, con la collaborazione dei comandi competenti, hanno quindi notificato la conclusione delle indagini al gruppo di tifosi, provenienti da Napoli, Nocera Inferiore, Pozzuoli, Torre del Greco, Giugliano in Campania, Castello di Cisterna, Torre Annunziata, Nola e Vicenza. L’accusa a loro carico è di sostituzione di persona.

Ad accendere i riflettori sul gruppo di tifosi è stata la partita Torino-Napoli di due anni fa. Gli indagati, il 14 maggio 2017, avrebbero acquistato su una piattaforma online, dichiarando il falso, i tagliandi per assistere al match dello stadio Olimpico. Gli indagati sono tutti maggiorenni. Tra questi alcuni recentemente sono stati colpiti da Daspo e risultano già segnalati per reati commessi in occasione di manifestazioni sportive.

Potrebbe anche interessarti