El Chucky, la bambola assassina Lozano provocò un terremoto con un suo goal

Hirving LozanoHirving Lozano sta per diventare un nuovo calciatore del Napoli. Sembra ormai che le parti abbiano trovato l’intesa di massima. L’ufficialità è attesa dopo Ferragosto. Un’operazione da 42 milioni di euro, cifra necessaria per pagare l’intera clausola rescissoria e svestirlo della maglia del PSV. Al calciatore un ingaggio da 4,5 milioni di euro.

Un’operazione dispendiosa, una cifra molto vicina a quella richiesta dal Real Madrid per privarsi di James Rodriguez che resta un obiettivo del Napoli. Ma De Laurentiis preferisce investire su giovani talentuosi potenzialmente rivendibili ad una cifra monstre. Il talento colombiano resta però nel mirino del club nonostante l’imminente sbarco a Capodichino di El Chucky.

Nato 24 anni a Città del Messico deve il soprannome alla sua presunta somiglianza con la bambola assassina, famoso film horror, che si chiama appunto Chucky. Questo nome gli venne affibbiato ai tempi del Pachuca quando tra le altre cose il piccolo Lozano amava spaventare i suoi compagni di squadra nascondendosi sotto al letto.

Dopo gli esordi al Pachuca fu il PSV a puntare sul talento centroamericano, pagandolo 8 milioni di euro. Una somma mai sborsata nella storia del calcio per un calciatore messicano. La consacrazione del suo talento avvenne proprio in Olanda. El Chucky segna all’esordio e sigla 35 reti nel biennio di Eredivisie.

Anche in Nazionale ha fatto parlare di sé risultando uno dei profili più interessanti del calcio mondiale. Lozano segna all’esordio contro i campioni in carica della Germania e a Città del Messico per l’esultanza si avverte una piccola scossa di terremoto, pari al IV grado della scala Mercalli.

L’uscita recente del PSV dai preliminari di Champions spalancano l’approdo in Italia, direzione Napoli. Sembra apparentemente tutto fatto, anche le presunte perplessità della moglie superate. La consorte di recente ha sgombrato il campo da equivoci postando sui social una frase nella quale giura di voler seguire suo marito ovunque lui voglia. Smentendo di fatto le parole di De Laurentiis che avevano fatto pensare ad un mancato gradimento verso la città di Napoli.

Potrebbe anche interessarti